Liberiamoci e liberatemi

Il 25 aprile assume toni sempre più festosi e sempre meno riflessivi. Anche se proprio in questi giorni di "limbo" fra il vecchio e il nuovo governo dello psiconano dovrenmmo riflettere di più. Non importa, in questo beneamato assurdo belpaese, per dirla alla Francesco Guccini, va sempre tutto bene così.
 
Viviamo in tempi cupi, direbbero i nostri nonni, ma da questo punto di vista i "tempi non cupi" quando ci sono mai stati? Quando ero un bimbo c’era la Dc, quando ho acquistato una coscienza politica crollò prima il Muro e venne la Lega e quindi Tangentopoli. Quando ho cominciato a votare c’era Silvio Berlusconi. Me lo dite voi quando sono stati i "tempi non cupi"?
 
Stasera, comunque, trasferta al concerto di Caparezza ad Arezzo. Presenza massiccia della squadra del San Gusme’. Il modo giusto per prearare la partita piu’ importante dell’anno, domani in casa contro l’Asciano.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...