Vado a ballare in Puglia

E’ arrivato finalmente il momento di partire, di staccare un pò, se non proprio da tutto il mondo, almeno da una parte di esso. Domani vado in Salento per una decina di giorni, a trovare il mare (che praticamente non ho mai trovato in quest’estate) e a ritrovare alcuni parenti. Soprattutto, però, IN FERIE. Partenza domattina alle ore 10, arrivo … non so. Andrò con calma fino al vertice più basso (o quasi) dell’Italia, precisamente nel suo tallone. Nella terra della tarantola e della taranta, delle friselle e delle orecchiette, della musica mediterranea e del vino ed olio fortissimi, della Sacra Corona Unita e dei fumi dell’Ilva.
 
"…Vieni a ballare in Puglia Puglia Puglia dove la notte è buia buia, tanto che chiudi le palpebre e non le riapri più. Vieni a ballare e grattati le palle pure tu, che devi ballare in Puglia Puglia Puglia, tremulo come una foglia foglia foglia. Tieni la testa alta quando passi vicino alla gru perché può capitare che si stacchi e venga giù…"
 
In questi ultimi giorni ho deciso di riempire il blog con alcune canzoni che, almeno in parte, mi rappresentano, anche se (come per la canzone di Jovanotti) non sarà facile capire il senso di alcuni post. Comnque, visto che per dieci giorni non aggiornerò il blog, i miei cari lettori potranno rileggersi tutto!
 
Un tipo perso dietro alle nuvole e alla poesia
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...