Parlano da un orifizio sporco di pregiudizio…

"Ma chi? Quello alcolizzato e violento?". Così, una frase buttata là, un giudizio che trancia come una scure la verità, la sminuzza e la riduce ad una ingnobile bugia. A volte le persone non si rendono conto di aprire bocca e lasciare andare. Non importa, non riesco neppure più ad odiarle, semmai abbia provato questo sentimento nella mia vita. Sinceramente ho altro (e più importante) a cui pensare. Però scrivere sì, lo posso fare. Qui, in uno spazio libero, e quindi anche mio. Per cercare di far capire che, ogni tanto, attivare il cervello prima di aprire bocca o, magari, cercare semplicemente cercare di essere più obiettivi, non guasterebbe. In fondo, che devo fare? Dovrei stare qui a fermare tutti quelli che dicono male e spiegarli come sono andate, vanno o andranno le cose? Non mi interessa, sono energie sprecate, perche’ i pregiudizi non si cancellano neppure di fronte ad una verità costruita con il contributo di tutti e di tutte le persone coinvolte. Allora preferisco tenermi i miei amici (pochissimi, magari) e le persone che mi vogliono bene per quello che REALMENTE sono. Loro lo sanno.
 
Questa mattina ho poi letto un articolo (eccolo qua: http://www.sunto.biz/2008/10/15/la_giraffa_contrada_non_raccoman.htm ), ovviamente sporco di quel pregiudizio e, comunque, che ha manipolato fino a far diventare realtà una verità supposta e assolutamente lotantissima dai miei pensieri e dal quotidiano. E’ pur vero che, forse, alcune persone non sanno proprio cosa fare la mattina, invece che andare a passeggiare per il centro storico di Siena. Io, per fortuna, ho altro di cui occuparmi.
 
In realtà, di tutto questo, non mi importa e non importa. Chi mi conosce sa come sono, conosce i miei difetti e i miei pregi. Chi non mi conosce e lo vuole fare, eccomi. Chi vuole continuare a giudicare senza conoscemi, si accomodi. A fanculo.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...