Ferite medicate

Un capitolo si poteva chiudere, alla fine non si e’ chiuso. Qualcuno, evidentemente, ha attivato le cellulle del cervello che aprono le palpebre e ha visto che la situazione così non poteva più andare. L’aria si era fatta irrespirabile. Le ragioni non sono e non saranno tutte da una parte, ma da una parte c’è stata e ci sara’ voglia di dialogo. Di pacificazione. Questa è stata la chiave che ha aperto il portone del futuro.
 
Io non dimentico: le vessazioni, le ingiurie vere e proprie e quelle nascoste dietro la consueta copertina di buonismo, la mancanza di dignità nel ricoprire di escrementi una persona, il continuo rinnegare la verita’ obiettiva per fini personali o per difendersi dalla realta’ quotidiana. Sono ferite, profonde, che mi portero’ dietro.
Forse qualcuno di voi dirà che sto facendo di un piccolo problema una questione troppo grande. Io dico solo che quando si vanno a toccare la dignità umana per mere questioni di prestigio ed apparenza personale, qualunque sia il contesto, si ferisce di proposito una persona: e facendolo di certo non si fa una cosa buona.
 
Il capitolo, direte ancora voi, se la pensi così, andrebbe chiuso comunque. Forse. Diciamo che "leggero’ quel libro" in maniera diversa, ma non lo chiudero’ del tutto. Come avrei potuto fare se le cose, ieri, fossero andate in maniera diversa. Qualcuno continuera’ a fare quello che ha sempre fattto, ma con una differenza: adesso le mie ferite sono medicate. Ne sono uscito, più forte di prima. Alla faccia vostra, cari signorotti che mi avete giudicato senza sapere niente di me.
 
"Prego, per andare a fanculo da quella parte…"…
 
Domani, manifestazione a Roma.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...