Siamo in emergenza

Non ce ne scordiamo, anche se Eluana è passata a miglior vita. E non lo scrivo fra virgolette perchè sono realmente convinto che stia meglio adesso. L’emergenza democratica continua. Perche’ quello li’ ci provera’ semrpe. E il suo prossimo passo è perfino talmente capibile anche da me che mi pare di essere banale. Repubblica Presidenziale, elezione diretta del capo dello stato. Poi, la campagna elettorale: con sei televisioni dalla mia parte potrei candidarmi anche io. I magistrati sono gia’ stati attaccati (da tempo), poi si è passati alla Costituzione. Di libertà di stampa non ne parliamo neppure, perche’ siamo gia’ in un regime, governato dalla telecrazia. Il cammino è breve: il Parlamento non serve, è solo un intralcio burocratico al funzionamento del paese. Le leggi? Mah, ci pensa il governo, i decreti legge altrimenti a che servono. La liberta’ di stampa? Attacchi post sovietici. I sindacati? Pfui, sono vetero-comunisti. Sciogliamo tutto. Ci penso io. Al popolo, anzi alla gente, perche’ popolo sa di comunista, diamo il Grande Fratello, le partite la domenica, qualche mia gustosa battutina, un po’ di sedativi televisivi per completare la lobotomia degli ultimi trenta anni. Ormai il dado è tratto, il momento è giusto perche’ io non posso ricandidarmi un’altra volta alla presidenza del consiglio. Poi, per semplicità, mi chiamerete Duce.

"…Ognun per se, Dio per se, mani che si stringono tra i banchi delle chiese alla domenica, mani ipocrite, mani che fan cose che non si raccontano altrimenti le altre mani chissà cosa pensano, si scandalizzano. Mani che poi firman petizioni per lo sgombero, mani lisce come olio di ricino, mani che brandiscon manganelli, che farciscono gioielli, che si alzano alle spalle dei fratelli. Quelli che la notte non si può girare più, quelli che vanno a mignotte mentre i figli guardan la tv, che fanno i boss, che compran Class, che son sofisticati da chiamare i NAS, incubi di plastica che vorrebbero dar fuoco ad ogni zingara ma l’unica che accendono è quella che dà loro l’elemosina ogni sera, quando mi nascondo sulla faccia oscura della loro luna nera..."

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...