Vivacchiare

A volte è meglio far silenzio che inondare le pagine e il web con messaggi più o meno di solidarietà e di cordoglio. Serve concretezza, che il sottoscritto cercherà di attuare andando a dare una mano in quel posto. Ancora non so come e quando (e a fare cosa, visto che quello che faccio tutti i giorni non serve a molto). Ci proverò. Intanto andiamo avanti fra cene e libagioni, fra qualche serata allegra e qualcun’altra un po’ meno. Come sempre, insomma. Capita di girarti indietro e vedere il vuoto, capita di girarti indietro e vedere qualcosa di buono. Dipende da come stai in quel preciso momento, dipende da come pensi di stare di lì a poco, Forse vale la pena di vivere momento per momento, gustandoti quelli belli, scacciando il prima possibile quelli meno belli. Qualcuno lo può chiamare "vivacchiare", io lo chiamo crescere ogni secondo.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Vivacchiare

  1. fuori83 ha detto:

    guarda che la concretezza in Italia inizia a latitare, siamo talmente rincoglioniti dalla tv che ci poniamo il problema terremoto ora, ma tra due mesi, quando un’altra nuova notizia farà più scalpore e più share, dei terremotati non se ne ricorderà nessuno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...