L’ennesima

Se siete ironici la potete chiamare “buffonata”, se siete un po’ giustizialisti, la potete chiamare “truffa”. Aggiungete solo che è l’ennesima. La cosìdetta riforma della Giustizia, spiegata come a dei bambini dell’asilo con una bella vignetta, è l’ennesima truffa-buffonata, mascherata con un bel vestito, peccato che il Carnevale sia passato già da qualche giorno. Un bel fondo tinta, di quello sì che se ne intendono, che fa vedere come la giustizia sia da riformare, non sia equa fin qui e che, invece, grazie al loro maquillage diventi la “vera” giustizia. Che buffo: un po’ di trucco e si diventa veri. E’ un po’ la filosofia berlusconiana dei nostri tempi: il problema è che la sposiamo in pieno. Accettiamo (non tutti, spero) che una qualche ragazza ci rpenda per i fondelli dicendo che “lui aiuta tutti, mi ha fatto un prestito” e baggianate simili. Accettiamo le vignette del premier, che non sono quelle di Vauro, perchè Vauro è un disegnatore satirico, B. sarebbe il presidente del consiglio. Il fine? Sempre e comunque il solito: salvare il premier. La domanda DEVE essere una sola: perchè non si fa processare? Non dico “condannare”, ma processare. Misteri della (di) Fede.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...