Sull’Unesco

Forse non si capisce bene la portata di un evento del genere. Forse noi senesi siamo sempre convinti che “Il Palio si farà sempre e comunque”. Vorrei che fosse così, ma la storia (leggi: denunce penali che per poco hanno rischiato di far sospendere la Festa) ci insegna che così non è. Tant’è che alcuni importanti provvedimenti (protocollo, materassi ecc.) sono stati presi proprio a tutela della festa dai continui attacchi al Palio, alla cultura e alla tradizione di Siena. Attacchi strumentali e da chi, ignorandola, non conosce Siena e la sua cultura, certo, ma attacchi “potenti”, da un mondo esterno che governa o, comunque, che gestisce alcuni provvedimenti in Italia (e Siena, duole dirlo, è in Italia) che si possono trasformare in legge (sì, quella che è uguale per tutti). Insomma se vogliamo difendere davvero il nostro Palio le tutele servono, eccome. Quella dell’Unesco, ad esempio. Una tutela mondiale e universale che, probabilmente, non chiuderebbe la questione, ma senz’altro aiuterebbe. Lo dico da senese, ben comprendendo che il mondo del Palio ed elle Contrade ha anche altri tipi di problemi interni e “filosofici” gravi e che, come ho detto altre volte, non è quel mondo idilliaco che forse pensiamo di avere e non solo perchè intorno ci girano interessi economici più disparati.  Tutele come quella dell’Unesco ci potrebbero mettere al riparo, poi, ma solo dopo, cominciamo a lavorare su noi stessi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...