Qualcosa di migliore

Ha vinto anche quando perde. Nettamente. Non importa, ci siamo abituati. Innegabile, però, che (forse) qualcosa sia cambiato. Milano, città di (centro) destra, la città del berlusconismo anche troppo spinto, quella città da bere culla di certi “valori”. Forse anche noi altri cadiamo nella superficialità, perchè dietro quei palazzi e quel tran tran ci sono persone. Persone che lavorano, vivino, soffrono i problemi quotidiani e le angosce della vita, come tutti noi. E non sono certo i doppiopetti e le telenovele che possono risolvere le questioni. Napoli, la città dove il centrosinistra ha governato per tanti anni. E, dove, dunque, avrebbe dovuto vincere il centrodestra. Delle due, una. O non c’era un progetto credibile, o i napoletani si sono resi conto delle baggianate del governo, sulla spazzatura, tanto per fare un esempio. Non bastano le scope agitate in tv, non bastano i proclami nazionali. Lì la gente vive il quotidiano, fatto di monnezza fin sopra i capelli. E’ come se si votasse all’Aquila. Credete davvero che sia tutto a posto e tutto ricostruito? Provate a dirlo a coloro che hanno portato le macerie davanti al palazzo del bunga-bunga. In ogni caso sono risultati che ci danno speranza. E responsabilità. Speranza di poter vivere in un Paese migliore, che crede ad altro oltre che alla mera apparenza. Responsabilità di far sì che questo “altro” sia qualcosa di migliore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...