Tiro al piccione

C’è un nuovo sport in città. Non me ne voglia un mio amico, che ha questo soprannome, si chiama “tiro al piccione”. Siamo in un momento di difficoltà, in un momento complicato per l’economia e per il paese tutto, quindi anche per Siena. Sono convinto che in tempo di crisi possano venire fuori le eccellenze, le fantasie (nell’accezione positiva del termine) e le idee che hanno sempre contraddistinto la genialità italiana (e perchè no, senese).  C’è bisogno però di coesione o, perlomeno, di una certa condivisione. Certo nel dialogo e nel confronto, non nel centralismo democratico. Invece è nato questo nuovo sport, in cui ci si diletta a tirare al primo “piccione” che prova a volare. C’è un’idea, per quanto complicata e difficile da realizzare, qualcuno si diletta nello sparare: nel tentativo di fare cosa, non so, visto che se quel “piccione” poi dovesse volare ne trarrebbero vantaggio tutti, anche il tiratore. L’esempio è la candidatura per Siena capitale della cultura europea 2019. Un impegno per tutti, ma per il quale qualcuno si affretta a dire “non ce la faremo, si fa schifo, non c’è niente”, invece, magari, di provare a spingere la città verso la vittoria finale. Difficile, certo, ma quasi impossibile se qualcuno, invece di fare da propulsione, fa da zavorra. Ma noi siamo noi senesi quelli che hanno sempre creduto nella Sienina nostra santa e benedetta e “chi ‘un è di Siena stianti”?

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...