Esercizio

Le primarie del centrosinistra di Genova fanno emergere alcune annotazioni. Che parte di questo centrosinistra (leggasi: il Pd) in alcune zone del paese abbia un deficit quasi endemico è palese. Bisogna riscoprire il contatto con la realtà, con i cittadini, con il territrio, con i problemi quotidiani. Non facile, certo, perchè la politica porta a porta (non quella di Vespa) non è scontata come quella in tv e nei comizi. C’è da confrontarsi con i problemi veri: dal lavoro al marciapiede, dal lampione agli asili. Ma questa è la forza dal basso che può cambiare davvero le cose. Mi pare, probabilmente è solo un’impressione, che in un periodo di crisi possano emergere certo una recrudizione all’egoismo e ai propri, piccoli-grandi, privilegi. Ma che ci sia anche voglia di sinistra e, più in generale, di socialità e di senso civico. Spetta ai partiti e ai movimenti che questa voglia la dovrebbero incarnare, riuscire ad incanalarla verso stretegie e politiche, appunto, di livello. In tutto questo discorso generale, vorrei fare alcune precisazioni su Siena. Non più di dieci mesi fa ci sono state le elezioni comunali. A casa mia i numeri, nelle elezioni, contano. Il candidato del Pd ha vinto (54, 71%), con numeri certo  inferiori rispetto al totale della coalizione (62%, circa 1100 voti in meno). Ma ha vinto, superando la metà più uno: incredibile, la legge lo ha fatto dunque diventare Sindaco. Contro altri tre candidati: uno di “estrema” sinistra, uno del centrodestra (sostenuto da tutto il centrodestra), uno delle liste civiche (il nuovo che avanza). Tutti e tre molto indietro alla fine della competizione elettorale. Il voto in cabina rimane libero (anche a Siena, incredibile) e si basa su programmi, campagna elettorale e quant’altro. Fra quattro anni, si traccerà un bilancio, fermo restando la (dovuta e necessaria) verifica sull’operato delle amministrazioni anche lontano dalle elezioni. Questo è quanto: piegare i numeri alle proprie idee diventa un esercizio quanto meno tortuoso.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...