Li c…mia

Nome e cognome, anzi, cognome e nome. Quale onore… davvero, continua la mia commozione. Il mio umilissimo “bloggino”, fatto in casa, ha subito un’impennata di contatti incredibile, sono quasi emozionato. Senza quasi. Una cosa, che dirò anche alla fine di questo post. Sono disposto a rispondere su tutto: vita professionale, incarichi (mi sembra una parola troppo grossa per quello che ho fatto, notare il passato, peraltro) e ben volentieri, ma vorrei sapere con chi parlerò. Mi sembra corretto, no? Altra cosa: perchè temere di mostrarsi se si ha la verità dei fatti? Chi volete che possa “ghettizzare” mai io? Mi date troppo potere che non ho e non avrò mai, vi ringrazio.

Alcune cose in ogni caso non mi tornano molto. La prima. Io dovrei farmi i c… “mia” (sic) e va bene, ascolterò cotanto consiglio, invece voi (utilizzo il voi perchè credo, presumo, ma non sono sicuro, siate più di uno) no, visto che i c… altrui (in questo caso: i miei) ve li fate. Benissimo così.

Sull’anonimato. Nonostante i vostri “chiarimenti”, io resto della mia. L’anonimato non è rispettoso per chi legge, non è un esercizio di trasparenza. Io non vi voglio “riconoscere” per ghettizzarvi, figuriamoci, non sono Hitler o Stalin, ma un umilissimo cronista di provincia che prova (e magari non ci riesce) a fare il suo mestiere, senza potere alcuno in questo senso. Anzi io non vi voglio proprio “riconoscere”. Vorrei sapere chi è che firma e chi è che afferma. Guardate (e mi rivolgo anche ai miei due lettori) che le cose sono legate anche al merito e al contenuto. Non so se quello che scrivete sia vero o falso, compreso sanità, banca, università, non so chi lo scrive. Vogliamo entrare nel merito di alcune situazioni obiettivamente complicate, soprattutto per chi rischia di perdere il propro lavoro: assolutamente, facciamolo, pubblicamente. Citiamo fonti, intervistiamo, dichiariamo, scriviamo. Pubblicamente. CHI DICE E AFFERMA LA VERITÀ NON DEVE E NON PUÒ TEMERE PROPRIO NIENTE e può fare pubblicamente e in maniera trasparente proprio tutto: ci sono leggi, anche stringenti, che tutelano la libertà di manifestazione del proprio pensiero, c’è la magistratura che tutela tutti noi. Ah una cosina: ci credo non mi arrivano smentite, non si sa chi siete (!): è una battutina, suvvia. In ogni caso, non vi preoccupate: in caso di giustificate motivazioni andrò sicuramente in via Franci; lo stesso fate voi, mi raccomando, nel caso in cui scrivessi cose offensive. Con un però: voi avete nome e cognome (Lorenzini Alessandro, quello che si deve fare i c… sua) in mano. Devo poi scrivere come mangio (o come magno?). Non mi piace, scusatemi: mangio spesso pollo e non è saporito. Quando ci metto sopra qualche spezia, mi piace farlo a casa e non sul web, anche perchè, ahimè, su internet ci vanno in tanti e “cazzi e bischero” sul coscio di pollo non ci stanno tanto bene, ma questa è opinione del tutto personale

Non c’è molto bisogno che “informiate tutti” su me medesimo, sugli incarichi, lavori, trasmissioni, su chi intervisto. Sono lì a disposizione di tutti. Sono ancora pronto a pubblicare la mia dichiarazione dei redditi, che sarebbe una risposa anche a qualche commento postato sul vostro simpaticissimo blog sui miei compensi (permettetemi di dire: magari fossero state quelle cifre): sono atti pubblici, consultabili, qualcuno (più che legittimamente) in passato li ha consultati e verificato anche il mio lavoro (non è proprio una “mazza”, come qualcuno dice). Stesso dicasi per l’Agenzia Robespierre, i cui soci sono depositati con atto pubblico (leggasi: visura camerale) in Camera di Commercio, così come sono atti pubblici, derivanti da bandi pubblici, i lavori con enti pubblici. Non so se tutti quelli che scrivono-postano-commentano siano disposti a pubblicare le loro dichiarazioni dei redditi, i propri atti pubblici (ammesso che ce ne siano), visto che io nulla ho da nascondere. Caro (il caro non è una presa in giro) Santo, non mi crolla nessuna terra sotto i piedi: purtroppo non ne ho mai avuta, non essendo mai stato lavoratore dipendente di una delle grandi aziende senesi (per fare un esempio), il (poco attualmente) lavoro che – faticosamente, molto – porto avanti tutti i giorni (dalle 6 alle 21) me lo sono sudato e parecchio (in ogni caso, il mio curriculum è pubblico su linkedin).

Detto (tutto) questo, io continuerò a fare sonoramente e serenamente i c…”mia”, voi i vostri. Passo e chiudo, perchè non ho più intenzione di rispondere a ignoti. Sarò lieto di farlo, su tutto, anche ad alcuni commenti che riguardano Radio Siena e Siena Tv (su alcune vicende, lo dico subito, non so niente), a chi si farà riconoscere: per questo pubblico anche la mia mail. Intanto tornerò alle mie poesie, alle mie canzoni, ma anche ai miei pensieri, legittimi come quelli degli altri. Pare (almeno pare) chi si viva sempre in democrazia. Mi scuso per il post eccessivamente lungo.

 

Firmato:

Alessandro Lorenzini

alelorenzini@yahoo.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Li c…mia

  1. ilsanto5 ha detto:

    Grazie per il Caro… Ma personalmente non mi piace l’atteggiamento di alcuni blogger a cui Lei si riferisce, se guarda il mio blog è ironico, tagliente, ma mai volgare o offensivo. IL SANTO è una cosa, FRATELLO ILLUMINATO un’altra. Comunque chi sono lo sanno anche i muri scialbati mi sembrava di averglielo già detto ecco qua dove ho fatto outing.
    http://ereticodisiena.blogspot.com/2011/01/personaggi-senesi-il-santo-fa-outing.html
    Buona giornata
    P.s. La seguo tutte le mattine con letto disfatto, quando parlate dei siti di informazione senese, perché non citate mai dico mai IL CITTADINO ON LINE? Buon lavoro

    • eliofanali ha detto:

      Il mio riferimento sull’anonimato non era per Lei, così come certi aspetti trattati e certe differenze. La ringrazio per il suo ascolto quotidiano ed anche del suggerimento. Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...