Der kommisar

Una vecchia canzone degli anni (mi pare) Ottanta si intitolava “Der kommisar”, era cantata da Falco e girava spesso nelle prime trasmissioni di video musicali, quando si affacciava Deejay Television su Italia Uno e Mtv era un miraggio. Non so il tedesco, non ho idea di cosa tratti la canzone. Potrebbe tornare di moda a Siena, se davvero l’iter in consiglio comunale dovesse portare ad una caduta dell’attuale governo della città. Non entro nelle motivazioni politiche o nominali della questione, non mi interessa in questo contesto. Solo, legandomi al post precedente in questo blog (ma anche a molti altri nel passato), vorrei che le questioni fossero un po’ più chiare, in modo che noi senesi avessimo ben presente quello che ci potrebbe aspettare. Non è un monito il mio, per indurre a fare qualcosa invece di qualche altra, solo il tentativo di chiarire il quadro con obiettività. Il commissario sarebbe nominato dal Prefetto, sarebbe una sorta di tecnico. Siena è una città molto diversa dalle altre, per diversi aspetti. Per esempio per il legame del bilancio comunale con le erogazioni della Fondazione, tramite le quali si è saputo tenere alta la qualità della vita. Si dovrebbe avviare, con il tempo, uno sganciamento da tali erogazioni, a loro volta legate troppo al mercato e si potrà fare solo con una “governance” lungimirante e solida in questo senso. Questo è un punto di discussione. Ma non è  “il” punto attuale. Il “kommisar” , una volta nominato, agirebbe in una maniera diversa rispetto a quanto hanno fatto gli amministratori, tutti compresi, della città. Avrebbe la funzione di gestire il Comune (quindi la città) da tecnico e non da eletto. Dovrebbero tornare i conti. E se i conti non dovessero tornare? Molto semplice: aumento delle tasse, taglio dei servizi. Tradotto: asili nido, servizi sociali, case di riposo, servizi agli anziani, imu e roba del genere. Altro aspetto: il Palio. Chi se ne prenderebbe la responsabilità, in sinergia con le forze dell’ordine?  Sentiamo Falco che dice.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...