Un’altra mezza farloccata?

Mi pare un’altra mezza farloccata. O, perlomeno, una leggerezza. In ogni caso un mezzo scherzetto, anche questo dato da uno dei (pochi) aspetti negativi del web: il fidarsi di qualunuque cosa qualcuno scriva, posti, addirittrua lanci. Sul web, in queste settimane, è circolata la raccolta di firme organizzata dall’Unione Popolare per far abolire la diaria di 48.ooo euro annui ai parlamentari. In pratica si poteva (può, fino al 31 luglio, secondo altri fino al 27) andare nel proprio Comune a firmare per far raggiungere il numero di sottoscrizioni e quindi chiedere il referendum: iniziativa che ognuno può giudicare come crede, ovvio che in un clima di generale “antipolitica” (un giorno mi soffermerò anche su questo termine, mi limito comunque a dire che tanti movimenti “antipolitici” in realtà la politica la fanno eccome), una tale proposta non vada spiegata. I promotori si sono lamentali della mancata pubblicità dei media tradizionali (non tutti in realtà, qualcuno ne ha parlato), di alcune inefficienze in alcuni Comuni, di una presunta “casta” che avrebbe ostacolato il referendum, c’è mancato pco si scomodasse anche la massoneria. Può anche darsi, non ho le prove, anche se il martellante tam tam sul web avrebbe ovviato a questo tipo di (presunto) problema. Di problemi, però, ce n’è un altro. l’articolo 31 della legge n. 352 del 25 maggio 1970 stabilisce che “Non può essere depositata richiesta di referendum nell’anno anteriore alla scadenza di una delle due Camere e nei sei mesi successivi alla data di convocazione dei comizi elettorali per l’elezione di una delle Camere medesime”. Si voterà nel 2013 per le elezioni politiche, mi pare chiaro che nel 2012 non sia possibile depositate richieste di referendum. Le firme raccolte, quindi, non serviranno a nulla, per quanto siano valide e sia legittimo raccoglierle. Una gitarella in Comune del tutto inutile? Pare. Ed un tam tam su Internet in cui ci siamo sperticati nell’elogiare la proposta e nello sputare addosso ai soliti politici. Bene, giustissimo, ma certe iniziative che poi non servono rischiano di far ancora più danno nel sentimento popolare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un’altra mezza farloccata?

  1. Halolly ha detto:

    Da dove si puo’ partire a far qualcosa? Troppo Spesso ci si sente impotenti..

    • eliofanali ha detto:

      bisognerebbe avere senso piu’ critico, in generale non prendere tutto per oro colato, neppure quello che scrivono coloro che hanno (o millantano di avere) tanti contatti o a chi si erge paladino della giustizia e o verità. Poi affidarsi a siti autorevoli e credibili. Intanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...