Di nuovo sui volontari

La libertà di opinione e di parola non è e non deve essere in discussione. Ci mancherebbe altro. Un conto però è prendere e pretendere che qualcunque persona che scriva sul web, apra un blog o verghi le proprie verità da qualche parte, abbia, per l’appunto, la storia di questa città e di questo Paese in mano. Esprime una (propria) idea, qualche volta (poche, pochissime) corroborata dai fatti, il più delle volte condita da opinioni proprie. Già in passato ho avuto modo di ribadire alcuni concetti sui quasi 200 volontari che, ogni sera, hanno dato vita alla Festa democratica a Siena e alle migliaia che hanno “girato” nelle feste della provincia. Nessun interesse, nessuna conservazione di un (presunto) potere, nè all’interno del partito, nè all’interno del “sistema”: nessun posto da tenere nei cda di questa o quella azienda. Guardate che è semplicemnete verificabile: basta, come ho già ripetuto, andare a far un giro negli stand, nelle cucine, nelle griglie e nei “salsicciai”. Molto semplice. Cosa anima questi volontari? Valori e ideali. Saranno scoloriti, saranno diversi da quelli del passato, saranno mal trasmessi, tutto quello che volete. Ma è evidente che siano ben presenti. Oppure no, mi sbaglio: in realtà ci sono 200 persone a sera lobotomizzate dal “partito”, che ogni mese di agosto a Siena, ogni estate in provincia (e in Italia), si tagliano un pezzetto di cervello e vanno a perdere “a gratisse” il loro tempo libero.  A me piace parlare delle cose che conosco, a qualcun’altro fare il paladino di una verità che non sanno neanche dove abiti per le vacanze. D’agosto. Un’ultima cosa: le strutture della festa in Fortezza, come diceva un “filosofo” senese, non sono come i gatti che batti le mani e scappano. Per montare una festa del genere ci vuole quasi un mese (provare per credere). E, ohibo’, anche per smontarla. Visto che è tutto volontariato. Come se la Fortezza Medicea di Siena fosse, peraltro, in attesa di altre manifestazioni (e su questo ci sarebbe da dialogare).

Ps. sempre disponibile al confronto pubblico, caro Eretico.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Di nuovo sui volontari

  1. Pingback: Ci spiegate che c’entra il Palio alla FESTA DEMOCRATICA di MODENA? Forse il “risponditore” del Partito ci può aiutare!!!! « IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

  2. Niclor ha detto:

    l’importante sarebbe che la Fortezza fosse a disposizione anche per altri che lo volessero, e non solo per la Festa dell’umidità e del lunapark

    "Mi piace"

    • eliofanali ha detto:

      La festa è a disposizione di tutti coloro che la vogliono: altrimenti non ci sarebbe il cinema in Fortezza, ad esempio, o expo casa in primavera o altre (poche) manifestazioni (mi ricorco in passato una fiera sull’agricoltura). Il problema è riuscire a sfruttarla, cosa non semplice, visto che non è proprio “all’avanguardia” per allacciamenti e strutture. Grazie del commento.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...