Qualità

Una ricerca presentata ieri a Bologna, dal titolo ‘ICity rate’, realizzata da Forum Pa e presentata alla giornata inaugurale di ‘Smart City Exhibition 2012′, colloca Siena al top della qualità della vita in Italia, insieme a Trieste. Secondo i diversi parametri, insomma ed in confronto al resto d’Italia, qui si vive ancora bene. E’ chiaro che si tratta di un soggetto terzo, poi si può o non si può credere a queste ricerche (come quelle degli anni passati de “Il Sole 24 Ore”), ma tant’è. Sottolineo subito: questo deve essere, come sempre anche in passato, un punto di partenza e non di arrivo. Se si riesce, in qualche modo, a raggiungere un’eccellenza non dobbiamo sederci, un errrore forse fatto nel passato, recente e non.  Perchè è perfino banale sottolineare come anche Siena attraversi un periodo molto molto difficile, vuoi per alcune scelte effettuate, vuoi per la crisi economico-finanziaria. Però, come dico da tempo, abbiamo anche l’obbligo morale di analizzare con obiettività e la dovuta lucidità la situazione. Un’analisi attenta e non demagogica, che deve partire dal lontano passato, attraversare il presente e guardare al futuro. Un’analisi attenta e non fatta di slogan, utilizzabili sui social network, ma che poco possono avere a che fare con una fotografia “in progress” e che aiuti i cittadini a capire dove eravamo, dove siamo e dove dovremo provare a continuare (o finire). Non possiamo negare che Siena attraversi un periodo negativo, di cui è bene capire le responsabilità, ma non non possiamo negare sia stata, per lo meno per un po’, a livelli alti nella qualità della vita: di qualcuno il merito pur sarà?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Qualità

  1. UnoQualunque ha detto:

    Certo che qualcuno ha il merito, sono i nostri avi, che hanno creato qualcosa che in mano a gente onesta sarebbe durato per altri 3000 anni e che avrebbe permesso di avere una qualità della vita superiore a quella di Toronto, non al top in Italia.
    In mano a gente onesta, appunto.
    Ora invece tutto sembra essere finito.
    Mi si dirà che queste sono affermazioni catastrofiche e esagerate, Bene, lo si pensi pure, io mi limito a fare una previsione, andate a vedere le classifiche del Sole 24 ore e di Smart City Exhibition tra due anni: io scommetto che saremo precipitati di almeno 20 posizioni.
    Datemi del pure del catastrofista menagramo, ma risentiamoci tra 720 giorni.

    • eliofanali ha detto:

      I nostri avi, i nostri nonni, i nostri babbi, noi. Bisognerebbe ripercorrere tutta la storia per capire bene chi, come, cosa e quando. on le do’ del catastrofista, chiedo solo una “revisione” (brutta parola) della storia con obbiettività. Anche della banca, per farLe un esempio e della sua appartenenza ad un preciso partito politico o ad un altro. In mano a gente onesta: mi dimostri chi non lo è stato e come e ne possiamo parlare. Perche’ la disonestà è una caratteristica abbastanza pesante. Io spero che questa città sappia cogliere questa situazione come un’opportunità, pensi quanto sono “strullo”.
      Saluti e grazie del commento

      • UnoQualunque ha detto:

        Dimostrare chi non è stato onesto è compito di altri, non mio.
        Si può negare che quanto è stato riversato su questa città avrebbe consentito di garantire un livello qualitativo di vita superiore a quello di ogni altra città del mondo, magari si trova anche qualcuno disposto a crederci…
        In ogni caso, risentiamoci su questo argomento tra 720 giorni, e se sarà Lei, nei fatti, a poter dare dello “strullo” a me, sarò ben felice di subire la meritata “derisione” pubblicamente davanti a una tavola imbandita.
        A mie spese, naturalmente.
        Cordiali saluti

      • eliofanali ha detto:

        Un invito a cena e’ sempre un invito a cena…Ci risentiremo. Solo una cosa: dimostrare se uno e’ stato onesto o no, sono d’accordo, non e’ compito nostro, proprio per questo mi viene difficile, al di là della dialettica, dare del “disonesto” o “Onesto” a qualcuno.
        Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...