L’accordo segreto

Mentre tornavo la scorsa notte dallo stadio, davanti a casa, nel giardino pubblico, ho rinvenuto questo scottante documento, scritto in .txt, che riporto integralmente.

“Con il presente accordo i sottoscritti Cappuccetto Rosso e Il Lupo, stipulano quanto segue.
Capuccetto Rosso si impegna a passare per la via più corta e impervia del bosco per arrivare alla casa della sua cara Nonnina. All’arrivo a casa, farà finta di non vedere i brutti pelacci che escono palesemente dal vestito della cara Nonnina, in quel momento estinta, e si avvicinerà al Lupo facendo domande assurde del tipo ‘Che bocca grande che hai’. Allo stesso tempo non fara’ assolutamente niente al momento in cui lo stesso Lupo decidera’ di farne un sol boccone.
Il Lupo si impegna a non masticare la cara Nonnina e Cappuccetto Rosso, in modo che, al momento dell’arrivo de Il Cacciatore, sara’ possibile rinvenire, vive e vegete, sia Cappuccetto Rosso che la cara Nonnina. In cambio di una piccola operazione a cuore aperto (da fare senza che poi venga narrata nel testo della ‘favola’), il Lupo, da tutto questo, riceverà notorietà e una villa ai Carabibi, dove riparare alla fine della ‘favola’ stessa, quando per tutto il mondo sara’ palesemente morto.
In fede

Cappuccetto Rosso
Il Lupo (mancano le firme)”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a L’accordo segreto

  1. Matteo ha detto:

    ammiro molto chi, come te, riesce a continuare a credere a qualunque cosa dica/sostenga/ritenga/proponga qualcuno
    vai elio!

    • eliofanali ha detto:

      Ammiro molto chi, come te, vada contro a qualunque cosa dica/sostenga/ritenga/proponga qualcuno vai matteo!

      • Matteo ha detto:

        sbagli, caro elio
        io non credo che la colpa sia tutta di una, due o tre persone
        nè soltanto di un gruppo di persone

        ma non riesco nemmeno a capire la posizione di chi accetta di credere che la colpa di tutto venga da lontano

        vai innocent!

      • eliofanali ha detto:

        io non credo che la colpa di tutto venga da lontano, o comunque non solo da lontano, ma non accetto neppure supinamente tutto quello che mi dicono. Da nessuna parte arrivi. Nel caso in questione, ad esempio, basta fare alcune verifiche. Viva Emeghara, il papa nero di Siena!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...