L’entusiasmo che fa bene

In questi giorni di ritiro del Siena sullo Stelvio ho avuto modo di apprezzare l’entusiasmo, addirittura la gioia, di alcuni protagonisti bianconeri. Sarà stato lo scampato pericolo, ma la forza d’animo dimostrata nelle interviste dal grandissimo capitano Simone Vergassola, ad esempio, mi è sembrato un bello spot non solo per il calcio. Senza retorica, senza populismo in stile “oppio dei popoli”, solo una constatazione di chi apprezza quello che, grazie anche ad un suo sforzo (non dimentichiamo che, caso unico in Italia e più unico che raro nel mondo pallonaro, i giocatori si sono decurtati gli stipendi), è riuscito ad ottenere. Come bello è stato l’entusiasmo di Mario Beretta, che ha dichiarato tutto l’amore, suo e della sua famiglia, non solo per il calcio bianconero, ma per la città e per come si vive qua. Senza dimenticare  Michele Mignani, aggregato quest’anno allo staff tecnico e con un sorriso grande così nel giorno del raduno. Come ho scritto in precedenza, i problemi del Siena non sono certo finiti con l’iscrizione, per certi versi sono aumentati, vista la situazione che era e rimane drammatica dal punto di vista finanziario. Spiegare perchè si è arrivati qui richiederebbe molto spazio e un ragionamento a trecentosessanta gradi, non da liquidare addossando la colpa solo a questo o a quello, ma certo adesso possiamo dire che non si potrà gestire la società come si è fatto fino ad ora. Serve far quadrare i conti, fare calcio “vero” di provincia, vendere a tanto e comprare a poco. E ottenere quei minimi risultati sul campo (leggi: salvezza in B). Richiede uno sforzo d’intelletto non indifferente in chi si trova e troverà a gestire amministrazione, aspetti sportivi e tecnici. Non semplicissimo, ma possibile. L’entusiasmo di cui sopra serve, parecchio.

Ps: ringrazio dell’endorsement sia l’Eretico (superato peraltro ieri, mi pare, in corsa in Fortezza..), sia il blog di Pietraserena. A cui però vorrei dire una cosa: io non ho “risvegli tardivi”, visto che penso di aver conservato sempre una chiara coerenza in quello che scrivo; inoltre non sono ne’ a favore, ne’ contro questa o quella corrente. Cerco (provo… non è detto riesca) solo di fare il mio mestiere e di farlo con obiettività assoluta. Se poi, per ricevere più o meno applausi, al momento bisogna essere per forza “contro”, mi accontenterò di qualche pacca sulle spalle senza le folle oceaniche che mi osannano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’entusiasmo che fa bene

  1. raffaele ascheri ha detto:

    Non fare il furbetto della Fortezza: mi hai superato solo perché ero in fase di recupero, dopo avere ormai terminato l’allenamento. Chiaro? Che tu non ti azzardi MAI più a scrivere cose simili. Chiaro? Prima di pubblicare, dovresti informarti molto meglio. Chiaro?
    Buon lavoro, l’eretico

    Ps Per i microdotati (di cervello): stavo scherzando…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...