Preghierina del sabato pomeriggio

Caro Gesù Bambino, caro Allah, caro Buddha

Per favore, fate che lunedì i deputati della Fondazione Monte dei paschi si mettano d’accordo e nominino un Presidente. Dopo un anno e mezzo di campagne elettorali, non ne possiamo veramente più di editoriali, commenti, frammenti, comunicati, dichiarazioni, frasi fatte e sfatte, slogan sui social network e discussioni sui forum con qualsiasi persona che si ritiene in grado di analizzare, spiegarci, darci una versione dei fatti, ma con una ricostruzione di parte (la propria) e con una continua speculazione contro questo o contro quello. Non ne possiamo più di analisi e contro-analisi, di giudizi e di pre-giudizi, di carte d’identità e di senesità, di vaticanisti che nominati sputano subito sul piatto dove mangeranno, di fazioni di partito, di nomine bruciate, riprese, lasciate. Non ne possiamo più di articoli di espertoni, di soloni del web, di pseudo ritorni e di ex amministratori ventennali che si riaffacciano in tv e sui giornali, di dibattiti fatti di veleni e privi di idee e di proposte.

Per favore, fate che almeno su questo argomento, tutto finisca lunedì. E che la gente, tutta, maggioranza e opposizione, dopo, abbia una scusa in meno per non mettersi al lavoro per la città.

Amen

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Preghierina del sabato pomeriggio

  1. Dario ha detto:

    E’ vero caro Elio..lasciamo in mano tutto ai soliti noti….Che bisogno c’è di discutere? Perchè la Città dovrebbe essere messa al corrente dei destini della Fondazione MPS? Deleghiamo agli ‘altri’. Partecipazione democratica? Siamo matti? Discussioni pubbliche? Chi sono i sediziosi? Lasciamo correre e tutto si aggiusterà. I problemi della città infatti (di cui ci si dovrebbe occupare – dici te) sono sciagure cadute dal cielo CASUALMENTE, le cui responsabilità sono da attribuirsi al Destino cinico e baro….
    Perchè invece di fare i soliti discorsi non ci dici LA TUA VERSIONE DEI FATTI, la tua analisi sulle RESPONSABILITA’ del degrado della città, in maniera chiara, senza trincerarti dietro al solito ( e vacuo) “io non so, non ho verità da dare”. Dicci cosa pensi e A CHI attribuisci le responsabilità di questa crisi epocale della città.

    • eliofanali ha detto:

      Caro Dario, non ho MAI detto che non si debba discutere, dialogare, confrontarsi e attuare quella che tu chiami “partecipazione democratica”. Anzi. Un conto, però, è il dibattito, il confronto, anche aspro. Un conto la polemica, quella si, vacua e senza verità, ma solo con cortine fumogene. Il problema è che questa città ha avuto ” a disposizione”, più di un anno per farlo. Dopo il commissariamento del Comune, infatti, si è avviata una lunghissima campagna elettorale, fino alle successive elezioni comunali. Ti pare che in questi mesi tutti (e dico tutti), maggioranza e opposizione, abbiano avuto la forza di avviare un processo democratico vero? Che ci sia stato approfondimento sulle questioni, comprese analisi obiettive e non di parte (l’una o l’altra, s’intende)? Che ci sia stato, da parte di tutti, la voglia di avviare una campagna di verità fumogene? Ti pare che sia stata una campagna con proposte di questo tipo oppure, invece, una serie di accuse reciproche e di spargimento di veleno? L’autocritica l’ho sentita solo da alcuni e non da tutti quelli che hanno (anche anni fa) amministrato o gestito questa città, tanto è vero che qualcuno di loro è passato, senza colpo ferire, dall’ipotetica maggioranza all’ipotetica minoranza senza alcun problema. Ebbene, personalmente, mi sono gia’ divertito. E di continuare a vedereuna città immobile, attanagliata intorno a queste polemiche, anche basta. Un conto è capire di chi sono le responsabilità, cosa che si può fare anche poi, un conto è bloccarsi, come da ormai più di un anno, dietro alle polemiche. Accertate e accertiamo pure le responsabilità, ma intanto LAVORATE e lavoriamo per il rilancio. Perchè, a dispetto di quello che dici te, non tutto si aggiusterà da solo.

      • Dario ha detto:

        Risposta generica e non completa. Non c’è sordo più sordo di chi non vuol sentire…

      • eliofanali ha detto:

        Se hai tutte queste risposte “non generiche e complete”, daccele tu. Io ho solo detto: basta con i veleni, lavorate per la città. Per me le responsabilità sono di (quasi) tutti, anche di quelli che adesso si nascondono proprio dietro ai veleni e alle polemiche. Dove erano fino a ieri?
        Saluti

  2. Dario ha detto:

    Il solito discorsetto, “io non ho verità, se ce l’hai tu dille”? E’ una tiritera che ho già letto in questo blog: ecco come nascondersi dietro un dito. Parlare e non dire niente. Un osservatore della realtà (=blogger) dovrebbe essere più attento a ciò che lo circonda….

    • eliofanali ha detto:

      Mi pare che questo blog, mi scuserai per la presunzione, parli della realtà e osservi la realtà. E, oltretutto, dica anche qualcosa. E, soprattutto, non lo faccia con demagogia, ma mettendoci la faccia. Pu piacere e non piacere, ma non ho, appunto, la presunzione di piacere per forza a tutti. Cosa c’è di non chiaro? Devo accusare questo o quel dirigente del Pd per avere la tua approvazione? Mi dispiace, la politica dell’urlo la lascio ad altri.

  3. Dario ha detto:

    Mettere la faccia per non dire niente costa poco…Lasci agli altri la politica dell’urlo e ti rifugi in quella del silenzio…Bhè come servizio d’informazione non c’è male. Rispetto la tua posizione ma non ho alcun interesse per blog di questo tipo…
    p.s: avevo visto in televisione uno spazio ai blogger, dove si citava anche questo che non conoscevo…a differenza del Santo e dell’Eretico…Non conoscevo nè questo, nè l’altro…di ‘Bastardo..non so che cosa..’…(che non ho trovato)
    Tranquillo, comunque, non ti diturbo più: smetto semplicemente di leggerti…

    • eliofanali ha detto:

      Se ti rileggi il blog (questo) forse proprio niente non lo dico e proprio in quel video messaggio qualcosa ho detto. Se poi devi essere tu a decidere cosa dico o non dico io e cosa dicono gli altri, magari in base solo a questo scambio di commenti…fai pure te. Smetti di leggermi? Me ne farò una ragione…
      Grazie comunque della (minima) attenzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...