La democrazia non funziona?

“Quella cosa sporca che ci ostiniamo a chiamare democrazia”. Così scriveva e cantava Giorgio Gaber ed anche altri autori non sono apparsi, nel tempo, troppo convinti di quella che, per l’appunto, chiamiamo democrazia. Insomma la democrazia non esiste o, meglio, è malata: sporcata da regole o dalla televisione, da sistemi elettorali che non funzionano. Però quando si accetta questa benedetta (o maledetta) democrazia, poi non possiamo tornare indietro. Si partecipa ad una tenzone, con i rischi del caso, poi se non ci piace il risultato si critica l’arbitro o, addirittura, si porta via il pallone o magari si minaccia di cambiare squadra? Spesso infatti assisto ad aspre questioni posteriori a questo o a quel sistema, qualcuna fra la consueta pseudo ironia, l’eccezione in ogni caso e l’acredine spicciola. In una sorta di critica retroattiva, che magari non sarebbe venuta fuori se i risultati fossero stati diversi, magari più favorevoli a coloro che criticano. Alessandro Mugnaioli ha vinto le elezioni per la segreteria comunale del Pd di Siena, lasciando indietro i contendenti Alessandro Pinciani e Gianni Porcellotti di quasi cinquecento voti (su mille totali), più indietro si è piazzato Manuel Menzocchi. Il dato è questo. Può piacere o non piacere come risultato finale, si può stare a disquisire sui votanti, sui tempi, sulle regole ed anche sul tempo: ognuno potrebbe avere la sua versione dei fatti. Per fare un esempio secondo alcuni era sbagliato prevedere che chiunque si potesse recare in uno dei circoli dei democratici, iscriversi all’istante e votare, perchè questo avrebbe portato (come successo in passato) all’arrivo di persone poco interessate ai valori di centrosinistra; per qualcun’altro questo era un segnale di apertura. Altro esempio: mille votanti possono essere pochi o molti, a seconda delle opinioni e del termine di paragone. Fossero stati anche dieci, però, è evidente che dovrebbero comunque essere rispettati. In sostanza i numeri, quindi la democrazia, questo ha detto. A me piacque moltissimo, lo scorso anno, Matteo Renzi (non era la prima volta) che, di fronte ad una platea entusiasta e applaudente, a conclusione delle primarie con Bersani, placo’ gli animi dicendo: “Calma, abbiamo perso. Evidentemente non ci siamo fatti capire ed è colpa nostra”. Due ammissioni in una frase: la sconfitta e la colpa, non affibbiata a questo, a quello, al sistema, alla chiusura del meccanismo e “all’apparato” (a cui nelle settimane precedenti, eppure, non furono risparmiate aspre critiche). Insomma non si giustifico’ una sconfitta, eppure non così netta, con una interminabile serie di, appunto, giustificazioni, qualcuna delle quali sarebbe stata anche più che legittima, magari. Si ammise di aver compiuto qualche errore e di doverci riflettere su. La sinistra è stata per anni e anni a criticare le elezioni drogate dalla multimedialità di Berlusconi, prima, durante e soprattutto dopo: ed infatti ha puntualmente perso quasi tutte le elezioni contro il Cavaliere. Compiere gli stessi errori sarebbe satanico.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La democrazia non funziona?

  1. Enrico Tucci ha detto:

    Tutto giusto e condivisibile. Ciò non toglie che il numero dei votanti dovrebbe indurre una seria riflessione all’interno del Pd, sia della parte vincente che ha verificato di poter contare solo sul suo (relativamente modesto) zoccolo duro di fedelissimi, ma ancor più dalla parte dei competitor che, agitando la bandiera del rinnovamento (parola che in bocca ad uno di loro in particolare sembrava una battuta di spirito) sono riusciti a mobilitare soli amici, parenti e (pochi) conoscenti. Il Pd non ne esce benissimo, ma Siena peggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...