Ombre padane

Leggo che la Lega Nord è seriamente “preoccupata” per i rinvii dei processi riguardanti il deficit dell’Ateneo di Siena e la procedura di privatizzazione di Ampugnano, due dei grandi filoni su cui si sta concentrando da anni l’azione della Procura di Siena. Rinvii, come ne avvengono centinaia, anzi migliaia, in tutti i tribunali di Italia per vizi legittimi, cavilli altrettanto legittimi, oltretutto all’inizio del procedimento. La giustizia comprende accusa e difesa e va avanti secondo la procedura di legge (si chiama Codice di procedura, civile o penale), a cui una delle due parti in causa può far riferimento. Poi si potrà discutere all’infinito sulle cavillosità o meno del sistema giudiziario, di sicuro da riformare entro breve. Ma non è neppure questo il punto. Il Carroccio ci fa sapere però che questi rinvii gettano “inquietanti ombre sull’operato degli uffici del Tribunale” (cito testualmente). Non sappiamo quali siano queste “inquietanti ombre”, perchè il medesimo comunicato (uno dei tanti, mi si dira’), saltando un po’ da un palo ad una frasca, poi parla di altro, andando, guarda strano, inevitabilmente e perfino banalmente, alle colpe del Pd. Quindi il Carroccio non ci spiega quali siano tali ombre, inquietanti che si allungano su Palazzo di Giustizia, sugli uffici, sull’operato. Si insinua una cosa, ma non la si spiega, come del resto avviene in tantissime altre affermazioni sui social o sul web di questi tempi, magari nascondendosi dietro la libertà di pensiero; si preferisce poi andare a parare su Siena che doveva cambiare (che c’entra la magistratura, non l’ho capito). In ogni caso un’altra cosa non mi è chiara, ma probabilmente sono io che non c’arrivo. Le inquietanti ombre sono sugli stessi uffici di cui la Lega Nord si è servita in questi anni per presentare centinaia di esposti, inaugurando un nuovo modo di fare politica, quello, appunto, degli esposti? Fatemi capire: quando la Magistratura indaga (come è nei suoi poteri) su Mussari e co, dal Carroccio tutti ad applaudire e alanciare (poche) monetine. Si applaude un po’ meno e non si tirano monete quando c’è Verdini di mezzo. Poi, però, quando c’è uno stop normativo, arrivano le ombre? Dalle ombre cinesi alle ombre padane.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Ombre padane

  1. io ti ho già risposto:
    se chiamano Verdini (e lo spero vivamente) le monetine ci vado a tirargliele.
    Spero che parli della Settemari, delle Cementerie Barbetti (Edib Srl), che faccia nomi, cognomi e iban di tutti coloro che sono stati complici di Mussari, del suo partito e del suo sistema.

    P.S:
    Guicciardini li rende i 682’000 euro, così intanto retituiscono i finanziamenti leciti?!

    • eliofanali ha detto:

      Sinceramente le tue risposte (se possiamo chiamarle tali…) mi lasciano ancora piu’ perplesso dei comunicati, ma saro’ duro di comprendonio io. Per prima cosa, se fossi un politico come te, non “spererei” nella convocazione di qualche avversario politico in tribunale, bensi’ di sconfiggerlo “sul campo”, con idee e proposte. Ma ognuno puo’ pensarla come vuole. Poi, magari, potresti anche sperare che Verdini parli anche del Pdl, se non sbaglio (ma forse sbaglio) alleato alla tua Lega, ultimamente e anche prima (ma forse sbaglio) anche a Siena, ma anche queste sono questioni di punti di vista. Per ultima cosa, non capisco il tuo “PS”; sarà sicuramente un errore mio, ma forse siete un po’ troppo abituati a fare battute/insinuare/lanciare il sasso e nascondere la mano/ buttare li’ una frase che non si capisce bene cosa vuol dire ma insomma intanto l’ho detta. A parte che non so per quale tu faccia questa domanda a me, puoi contattare direttamente l’interessato. Ma, inoltre, quando si parla (anzi, si prova a parlare) di queste cose: Chi dovrebbe restituire cosa? Chi ha dato cosa a chi? Perche’? Quando? Come? Dove? Finanziamenti leciti? Se sono leciti perche’ restituirli? Insinui (come magari fatto altre volte, tipo su Siena Tv) che ci siano finanziamenti illeciti? Dove? Come? Quando? Da chi e per chi? Vediamo se questa volta rispondi a qualche domanda fatta da cronista a politico.
      Saluti

      • Dario ha detto:

        Caro Fanali, questo giochino che adotta sempre ha stancato: “Io cosa? Io come?” E’ chiaro che non c’è sordo più sordo di chi non vuol sentire. E lei oltre ad essere sordo, è cieco e muto (che per un giornalista è il colmo…) o almeno lo è stato, quando, magari, sarebbe stato più opportuno fare davvero il mestiere che ha scelto e non fare da grancassa o leggere veline o occuparsi solo di “circensens”. ..Ma come dice lei: deve campare! Almeno però ci risparmi certi predicozzi a chi, come Montigiani, ha provato a combattere un sistema che lei, in tutti i modi, ha voluto non vedere, non sentire e su cui per molto tempo ha preferito non dire nulla.

      • eliofanali ha detto:

        Caro Dario, vedo che lei ha diverso tempo da perdere perche’ segue le mie vicende lavorative con attenzione. La cosa non è molto equilibrata, perche’ non so cosa faccia lei di mestiere (magari fa il giornalista), quindi non posso “giudicare”, come fa lei, il suo operato. Ma non importa, capisco che la mia sia una professione “pubblica”. Se poi, magari, mi spiega, senza peraltro evitare offese, quando sono stato sordo, cieco e muto, quando ho fatto da grancassa eccetera eccetera eccetera, sono anche piu’ contento, evitero’ di farlo in futuro. In quanto a predicozzi, io non ne faccio a nessuno: oppure forse le giudica tali quando qualcuno provi a descrivere qualcosa, non le va bene che provi a fare un po’ il famoso “cane da guardia” verso qualcuno? Montigiani la ringraziera’ per l’endorsement, io la ringrazio per il predicozzo: come vede lei, a prediche, non ha nulla da imparare da me. Se ho stancato con quello che lei chiama il giochino “Io cosa?”, puo’ cambiare canale. Sa, di solito quando uno viene chiamato in causa a casaccio, magari poi fa delle domande. Ma magari dove vive lei questo non e’ possibile.
        Saluti

  2. Certi avversari “politici” non hanno mai fatto proposte da confrontare sul campo, solo dossieraggio (conosci questa parola?) e veleni (letteralmente…).

    Allora, anche per Guicciardini e Mugnaioli, mi riferisco (se non ne vengono accertati di ulteriori) a questi, innegabili e registrati, ecco la foto:

    ed alcuni articoli che tutti hanno letto:

    http://infosannio.wordpress.com/2012/02/04/mussari-co-ecco-chi-finanzia-il-pd/

    • eliofanali ha detto:

      Le mie perplessità aumentano sempre di più, visto che continui a non rispondere alle domande. Ma non importa. A veleni, letterali, credo che anche il Carroccio non abbia risparmiato distribuzioni, ma è una mia opinione e quindi irrilevante. In ogni caso quando si parla delle cose, bisognerebbe conoscerle e conoscere i riferimenti normativi. Posti un’immagine che fa riferimento a contributi volontari, dal 2002 al 2011; ognuno con il proprio stipendio, non so se lo sai, puo’ farci cio’ che vuole, dare contributi ad un partito oppure alla Bocciofila: non ci sono reati. I leghisti inquisiti prima e condannati poi hanno restituito qualcosa? Mi pare di no. Oppure loro, secondo la tua logica (tua, non mia) non hanno “sottratto”?

      Ps: tutti chi? Tutti quelli che hanno fatto le primarie per la Lega Nord?

  3. antonio ha detto:

    scusa se te lo dico Ellio, ma le polemiche della e di te su Verdini, sicuramente implicati nell’affaire Monte, interessano poco. così come non sono contento e felice quandola politica la fa la magistratura e non la gente che vota. a me poco interessa l’iter processuale di Mussari e c. , il vero problema è che le scelte di Mussari e c. sono state deleterie per la ns città, e i guasti rimarranno per anni. Mussari e c. li ha già condannati non l’opinione pubblica e la magistratura, ma i mercati, la vita stessa delal ns città e dell’Italia. sono stati sperperati miliardi per un affare sbagliato, l’antonveneta, e sarebbe bello che invece di parlare di rinnovamento, i vertici del pd dicessero, una volta per tutte, chiaramente: si, ci siamo sbagliati alcuni di noi (Mussari ) hanno sbagliato, facciamo ammenda e ripartiamo, abbiamo vissuto anni di “dolce vita”. fidandoci di decisioni di gente rivelatasi incompetente, siamo stati zitti quando invece dovevamo accogercene. molto ma molto semplicemente. poi i processi e tutto il resto diranno quello che devono dire, ma ripeto a me poco importa che non siano state prese tangente o rubato soldi. quella che ne è uscita sconfitta, ed è innegabile visto quello che sta succedendo,. è la città di siena ed i suoi abitanti.

    • eliofanali ha detto:

      Certo Antonio, sono d’accordo con quello che dici, anche se più che polemica ho dato vita ad una serie di precisazioni, perche’ no siano usati due pesi e due misure quando si parla del Pd o del Pdl ecc. ecc. ecc. Ua parziale (solo parziale) rettifica la devo fare: qualcuno “autocritica” l’ha fatta, ad esempio l’ex sindaco e l’attuale presidente della provincia. Altri, anche direttamente coinvolti nella questione, hanno giocato a nascondino. Così, tanto per essere chiari.
      Saluti e grazie

  4. antonio ha detto:

    scusa è saltata una parola: “le polemiche della Lega e di te etc “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...