Facciamoci un campo (e qualche ps interessante)

Ho letto qua e là (anche sul web) l’ennesima presa di posizione di alcuni associazioni ambientaliste sulla possibilità di riapertura di Ampugnano, di cui avevo scritto qualche tempo fa (https://eliofanali.wordpress.com/2015/01/15/ampugnano-riparte/ e, in precedenza, https://eliofanali.wordpress.com/2014/12/11/ampugnano-riparte-pare-anche-con-la-lega/). Secondo tali manifestazioni, non va bene neppure il ridimensionamento: come scrive “La Martinella” (https://lamartinelladisiena.wordpress.com/2015/02/21/la-fondazione-mps-i-soldi-ce-li-ha/) non va bene “la pista per aerotaxi e velivoli destinati al servizio ospedaliero (sarebbe il trasporto organi, tra l’altro, una cosina da niente insomma, ndr) e alla protezione civile. Proposta alternativa: ad Ampugnano non un campo non d’aviazione, ma un campo punto e basta”. Sinceramente è stancante questa teoria tutta tafazziana dello spostarsi sulla linea del “contro”. Siamo sul nero e non va bene; ci spostiamo sul grigio e non va bene lo stesso; proviamo a dialogare sul bianco e ancora non ci siamo, dobbiamo proprio cambiare colore o, meglio, proprio non dipingere. Probabilmente, poi, se davvero ad Ampugnano viene fatto un campo, alcuni personaggi (magari gli stessi?) avrebbero poi il coraggio, dopo qualche tempo, di puntare il dito sull’incuria, le sterpaglie, gli animali, i rovi; oppure sul fatto che vengono usati trattori per arare. Forse possiamo pensare ad Ampugnano come un’area per fare concerti di grande livello, un po’ come accade all’autodromo di Monza o per il Campovolo di Ligabue, perchè attrarrebbe tante persone e gli esercenti della zona sarebbero contenti? Macchè, meglio…sai quante birre per terra e quanti orinatoi all’aperto?

Ps uno: sul tema, da me toccato, dell’illuminazione della Croce sul Monte Cetona, ieri il sindaco di Sarteano Francesco Landi ha postato sul proprio profilo Fb la lettera con la quale Don Fabrizio e Don Piero, sacerdoti di Sarteano e Cetona e il Vescovo Stefano Manetti chiudono la questione: “Rispettiamo la decisione della soprintendenza e non avalliamo manifestazioni…alla politica auguriamo di illuminare altre croci, la disoccupazione e la povertà di tante famiglie”. Credo non ci sia altro da aggiungere, anche se qualcuno avrebbe bisogno di una spiegazione lettera per lettera.

Ps due: ottima iniziativa quella della Banca delle Memorie, che ho letto sul “Corriere di Siena” e qui (http://www.antennaradioesse.it/nasce-la-banca-delle-memorie-i-racconti-di-siena-del-periodo-1934-1970/)

Ps tre: fa piacere il rilancio de La Martinella (https://lamartinelladisiena.wordpress.com/2015/02/25/aumento-ni/) di cui condivido anche il post. “Vacci a capire qualcosa”.

Ps quattro: dello stesso tono del post mi pare la polemica (per la verità, circoscritta) sulla Ultramarathon Terre di Siena, la cui concomitanza ha di fatto anticipato la partita fra Robur e Pianese. A parte il fatto che gli anticipi vengono chiesti dalle società, quindi è evidente che le “responsabilità” sono anche della Robur Siena, che dovrebbe dunque rappresentare anche i propri tifosi e i propri abbonati; per seconda cosa ci si lamenta spesso perchè non c’è dialogo fra le parti in città, una volta che c’è e si decide un programma in due giorni non va bene lo stesso? Infine vogliamo fare una questione solo di numeri? Allora proviamo solo numericamente a paragonare i due eventi, comprendendo anche l’indotto….(e lo dice uno che ha frequentato per anni la curva).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Facciamoci un campo (e qualche ps interessante)

  1. Magico Vento ha detto:

    Carissimo, te hai sempre tenuto a sottolineare di essere un giornalista e io questo l’ho sempre rispettato. Però fallo…il giornalista….Prima di pontificare su un comunicato che non è qualcosa di campato per aria ma semplicemente la conseguenza di un consiglio comunale che si è svolto a Sovicille lo scorso 14 febbraio ( a proposito: vista l’importanza dell’argomento come mai nessun giornalista era presente per sentire con le proprie orecchie? ). Un consiglio comunale acceso dove le parti, maggioranza ed opposizione, si sono poste in merito al bando di gara attualmente in corso e che vedrà la propria assegnazione all’indomani del 9 marzo prossimo. Visto che citi gli amici della Martinella (amici perché oramai i compagni non esistono più) credo loro dovrebbero ben sapere infatti quello che era il vincolo di mandato elettorale del Pd a Sovicille in merito ad Ampugnano. Non possono non saperlo. Al massimo non lo ricordano e quindi magari occorrerebbe andarsi a rileggere il programma elettorale. Cosa che consiglio anche a te giusto per chiarirti le idee sull’argomento. Giusto per ricordare in quelle pagine, su Ampugnano si parlava di aeroporto a vocazione commerciale con il limite a 100.000 passeggeri, come previsto dalla Regione.
    Ebbene la gara in corso assegnerà una concessione di durata ventennale ma di “aviazione generale”. A parer mio visto, ma magari sbaglio, visto che politicamente parlando l’obiettivo del Pd a Sovicille è disatteso sarebbe stato giusto, corretto, coerente per un’amministrazione, provare a ridiscutere il futuro dell’area. Magari con i cittadini. In fondo la Regione permette anche l’accesso a percorsi partecipativi per problematiche che vincolano in maniera importante un territorio. Magari una concessione ventennale lo vincola un territorio, non credi? Dopotutto le opposizioni in maniera congiunta avevano semplicemente chiesto di sospendere la gara per provare a ragionare tutti insieme sul territorio. Invece qui pare che tutti possano parlare di Ampugnano tranne chi quel territorio lo vive: ne parla anche il Sindaco di Siena anche se non è più socio….Visto che,se non erro non è stato assegnato il bando del SMS ad Intrepido anche se l’aveva vinto, credo che sarebbe stato possibile anche chiedere all’Enac di sospendere il bando. Non credi? Magari con il sostegno della Regione? Ma la Regione l’avrebbe fornito questo sostegno? Poi magari il Pd ad Ampugnano non riesce a vederci altro che l’aeroporto… Allora credo basti semplicemente il coraggio di dirlo.
    Ah un’ultima cosa: come vedi ho cercato di evitare di parlare di voli sanitari per evitare strumentalizzazione a basso costo. Da un incontro recente con la Regione risulta che non esista un piano sanitario che preveda il coinvolgimento dello scalo senese. Magari ora lo faranno….

    • eliofanali ha detto:

      Caro Ferdinando, una premessa: apprezzo la tua schiettezza e il fatto di metterci la faccia, oltre che la tua passione genuina per l’argomento. Sinceramente non voglio entrare nalla polemica Pd/non Pd, non mi interessa ne’ l’una, ne’ l’altra parte. Così come non sta a me “difendere” gli amici (i compagni ci sono mai stati davvero?) della Martinella. Le tue argomentazioni sono plausibili e, dal tuo punto di vista, perfino logiche e addirittura condivisibili visto il ragionamento complessivo. Sinceramente del programma del Pd di Sovicille non mi interessa. Tutte le argomentazioni non rispondono però a una mia domanda: cosa fare di Ampugnano? Cosa rispondere ai lavoratori che prima, per l’appunto, ci lavoravano? Cosa i residenti o almeno parte di essi vogliono fare di Ampugnano? Un parco? Uno zoo? Un autodromo? Questo, sinceramente, mi sfugge. E non è, almeno in questo caso, essere o non essere giornalista la questione sul tavolo. A me preme la proposta, dopo la (legittima) critica. Perchè la critica va bene, può essere perfino accolta, ma poi c’è il tempo della proposta. E questa, sinceramente, non la vedo. In ogni caso, ti cito: “il Pd ad Ampugnano non riesce a vederci altro che l’aeroporto, basta dirlo”. Invece il resto del mondo cosa ci vede? Io, ancora, non l’ho capito, ma evidentemente è colpa mia. Se hai letto senza pre-giudizio (e ne sono sicuro) hai compreso anche la mia idea (è un’opinione, quindi conta veramente poco): il gigantismo del passato non va bene; ma non va bene neppure il niente. Ed ancora: l’ho scritto altre volte, bisogna saper ragionare anche contestualmente. Enac metteva “a disposizione” un bando per far ripartire, adesso, Ampugnano; c’entra poco o niente il fatto (condiviso) che Siena sia isolata per treni e strade, sono due contesti diversi. E poi: il sindaco di Siena esterna su quasi tutto, di certo Ampugnano era/è scalo di Siena, mi pare normale che ne parli, al di là di essere o meno socio. Non si parla proprio del parco giochi sotto casa. Infine: che Ampugnano serva al trasporto di organi non lo dico io, lo dicono le associazioni di volontari (basta fare una ricerchina sul web, senza bisogno di scomodare i poiani sanitari della Regione). Sul fatto che i giornalisti non fossero presenti a tale consiglio comunale potrei scrivere un libro, ben volentieri parlerei ampiamente sulle priorità stabilite nelle redazioni e dell’organizzazione del lavoro. Solo una cosa: semplificistico dire “perchè non eravate quà o là, perchè non avete scritto o quest’altro”.
      Un caro saluto
      Elio

  2. Magico Vento ha detto:

    Alessandrino ( mi perdonerai visto che so più vecchio di te ), non puoi lamentarti da un lato che la politica ultimamente si fa solo per slogan e solo sui social e, dall’altra, domandare a me, umile cittadino, cosa avrebbero pensato altri in merito alla piana di Ampugnano. Io lo so perché ho parlato con quelli dell’opposizione i quali mi hanno spiegato le idee e le proposte sottoposte all’Amministrazione. Idee e proposte non campate in aria ma semplici repliche di quanto accaduto in Germania ma anche in Spagna e Portogallo su aree appartenute ad sedimi aeroportuali poi dismessi….Domandaglielo anche te per favore e sincerati di quanto a volte possa accadere che si possa prendere cantonate semplicemente scrivendo: ” Probabilmente, poi, se davvero ad Ampugnano viene fatto un campo, alcuni personaggi (magari gli stessi?) avrebbero poi il coraggio, dopo qualche tempo, di puntare il dito sull’incuria, le sterpaglie, gli animali, i rovi…” arrivando quasi ad offendere l’intelligenza di semplici cittadini che hanno la colpa di appassionarsi al territorio che vivono. Meno qualunquismo please, e più discesa nelle strade a parlare con le persone. Mica mordono sai….

    • eliofanali ha detto:

      Ferdinandino, io non l’ho chiesto a te. L’ho chiesto agli stessi che si lamentano. E’ POSSIBILE PASSARE DALLA CRITICA ALLA PROPOSTA? (mi scuso per il maiuscolo). E’ possibile che qualcuno (Pd, rifondazione, Pdl, Cinquestelle, pinco pallo o Sempronio) faccia un comunicato con scritto: AD AMPUGNANO NO AGLI AEREI, MA CI FAREI QUESTO? E’ chiedere troppo? In quanto al qualunquismo, caro Ferdinando, chi di qualunquismo ferisce, di qualunquismo perisce. In attesa di conoscere queste stupende proposte su Ampugnano, ti saluto.
      Elio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...