Il giorno degli Stati (e qualche ps)

E venne il giorno degli Stati Generali della Cultura. Oggi (questo il programma: http://www.sienafree.it/arte-e-cultura/157-arte-e-cultura/70957–stati-generali-della-cultura-in-programma-il-26-marzo-al-santa-maria-della-scala) si parla tutto il giorno di un argomento invocato, commentato, sviscerato (ma solo sui social). Al di là di tutto credo sia comunque un’opportunità di dialogo, di confronto, di “scontro” su un tema che, da una parte, ha valenza superiore ai prossimi dieci anni (per citare l’assessore Massimo Vedovelli); dall’altra ha bisogno di una programmazione immediata. Bisognerebbe edulcorare la discussione dai marchi o dai timbri, di qualsiasi colore. Perchè in questa città i disastri del passato non solo hanno prodotto i danni che sappiamo (e che dalla mia generazione in giù pagheremo ancora per molto, a dispetto di quelli che sbraitano ma hanno il sederone sulle poltroncione, derivate magari dal sistema di cui sopra); ma stanno provocando pure un’altra cosa: quella di appiccicare etichette per forza, per cui chi prova a fare qualcosa è innegabilmente un prodotto del passato, mentre chi denigra qualsiasi cosa è uno che ne è stato fuori. Poi, magari, vai a guardare ed è l’esatto opposto. Anzi, senza “magari”. Non importa. La mia generazione (e quella sotto) è chiamata a “resistere” pure a questo. E, come ho già scritto, a me piacerebbe che fosse proprio questa generazione a funzionare da spinta propulsiva. Anche in iniziative (belle, brutte, mediocri, stupende, sicuramente migliorabili) come questa. Magari poi, per davvero, c’è da pensare ad altro, a qualcosina come il lavoro o pagare un mutuo, ma almeno proviamo a sottrarre tempo per questo.

Ps uno: mi ha colpito ieri questo articolo (http://www.i-siena.it/2015/03/lega-il-segretario-dei-giovani-della-lega-minacciato-su-facebook-per-una-foto-con-salvini/) postato sul Fb. Al di là della notizia e del fatto che, nel merito, la questione è assolutamente da censurare, sinceramente, mi pare un vero e proprio paradosso (per usare un eufemismo) che un rappresentante della Lega Nord si lamenti del linguaggio usato, dei toni, delle minacce, della democrazia presunta e di quant’altro. Basterebbe rileggersi i discorsi, nell’ordine, di Bossi, Borghezio, Caldelori ecc o semplicemente andare a rovistare in qualche profilo Facebook.

Ps due: tornando al Santa Maria della Scala, sottoscrivo quanto ha scritto “La Martinella di Siena”: “Davvero non si comprende bene perché cambia il percorso sulla fondazione di scopo al S. Maria della Scala indicato dal consiglio comunale. La nomina di un direttore e di un comitato scientifico conservando la forma attuale non è cosa da poco. Se dietro ci fosse la necessità di una ulteriore transizione per trovare patner economci solidi intorno alla Fondazione MPS (dandole la possibilità di partecipare alla decisione senza dover accettare qualcosa di predefinito) perché non dirlo chiaro e tondo?”. Aggiungo, legandomi al post: ce la facciamo a tenere la mente aperta su due aspetti senza unirli? Gli “Stati” sono una cosa, questa specifica questione del Santa Maria un’altra. Altrimenti separiamo e uniamo la politica a seconda delle esigenze. Le nostre.

Ps tre: oggi l’ultimo saluto ad Agostino d’Ercole. Riprendo un messaggio letto, al pari delle tantissime testimonianze di questi giorni: “Nella sua vita non ha mai smesso di sognare e di voler cambiare le cose”.

Ps quattro: sulle colonnette del “bike sharing”, di cui ho scritto ieri, mi ha colpito questo articolo (http://www.i-siena.it/2015/03/siena-lesordio-delle-ciclostazioni-tra-pro-e-contro/) che, in parte, riassume alcune “considerazioni” (si fa per dire), apparse sui social. Ne ho letto veramente di tutte (“Fare le colonnette come i colonnini di piazza” è stata fra le più gustose): profondo rispetto per le opinioni di tutti, ma un conto è un’opinione, un conto un fatto surrogato dai dati. Argomento da approfondire. Va bene che Siena è unica, ma fare una ricerchina su google con “bicilette elettriche” e leggere qualcosina non farebbe affatto male.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...