Aumento (e tre ps con piccolo scoop)

Sì all’aumento, sì all’adesione della Fondazione. Giorni fondamentali, se non “storici” per la banca Monte dei Paschi di Siena. Non mi improvviso analista, come altri fanno (un po’ troppi, anche sul web, evidentemente le lauree in economia sono centuplicate), di certo però sono ore in cui lo scenario di Rocca Salimbeni cambierà, anche perchè non è stata esclusa dagli stessi vertici la fusione. Scenario già cambiato profondamente per quanto riguarda la Fondazione che, aderendo all’aumento, scende all’irrisoria percentuale dell’ 1,55% rispetto al capitale della banca. Basterà per trattenere la direzione in città? Da solo, direi proprio di no. Servirebbe uno sforzo della comunità intera, destra, centro, sinistra, maggioranza e opposizione; e non è detto che basti. Ma, soprattutto, dubito che le divisioni si possano superare su questo argomento, perchè il dibattito rischia irrimediabilmente di piegarsi soltanto sulle responsabilità passate. “Soltanto” nel senso che è anche giusto analizzarle, ma, come ripeto allo sfinimento, senza farle diventare una zavorra che impedisce di andare avanti. Sull’argomento, interessante la considerazione del blog “La MArtinella” (https://lamartinelladisiena.wordpress.com/2015/05/25/tre-notizie/).

Ps uno: non mi pare che, al momento, la proposta di Eugenio Neri (https://eliofanali.wordpress.com/2015/05/22/eugenio-neri-lancia-le-primarie-e-un-ps/) abbia scaldato più di tanto i cuori dell’opposizione. Da qui a settembre, ipotetico mese delle primarie, non c’è così tanto e bisognerebbe che gli interessati cominciassero a parlarne.

Ps due: piccolo “scoopettino”. Nelle prossime ore date un occhio alle vie del centro storico di Siena perchè alcuni “rumors” mi dicono che, in vista del Gp del Mugello, potrebbe essere realizzata una cosa molto simile a questa (https://www.youtube.com/watch?v=YoTa6KHNG_g), prodotta grazie anche alla disponibilità della città e quindi del Comune. Siccome prevedo subito qualcuno a cui non andrà bene, ricorderei che il bacino d’utenza di queste iniziative è qualcosa come 350 milioni di persone e che altre città pagherebbero di tasca per avere una promozione di livello mondiale di questo genere. Visto che, per l’appunto, ci si riempe tanto la bocca di promozione, fatta ovviamente con rispetto di arte, cultura e tradizioni….

Ps tre: ottimo lavoro del collega Juri Guerranti sulla Grande Guerra (http://www.gonews.it/2015/05/25/ricordare-la-grande-guerra-ecco-il-documentario-di-juri-guerranti/) presentato ieri davanti ad alcune scuole superiori nell’Auditorium della banca Mps.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Aumento (e tre ps con piccolo scoop)

  1. Matteo ha detto:

    Solo due parole sull’ultimo p.s.
    Juri Guerranti è uno dei molti giornalisti (o aspiranti tali: aspiranti nel senso che aspirano a veder riconosciuta una loro professionalità, in modo serio e continuativo, senza doversi rifugiare in quello che, anni fa, Venditti ebbe a cantare con l’espressione “ti sei salvato o sei entrato in banca pure tu?”) che a Siena non hanno trovato terreno fertile per le loro capacità, vuoi perché non allineati (lui stesso potrebbe raccontare di quando si vedeva negati gli accrediti da una nota realtà sportiva cittadina, per motivi risibili ma tanto bastava), vuoi perché non appartenenti alla nutrita schiera di “yes man” che invece hanno popolato (e tuttora popolano) la categoria, vuoi perché (magari) anche risultati non particolarmente fortunati in determinate situazioni contingenti che, nel passato, hanno permesso lo sblocco di certe carriere anziché di altre. Una storia come tante, vero. Storie sommerse delle quali persone come te, caro Elio, ogni tanto sarebbe giusto parlassero (sicuramente lo avrai fatto mille volte, ma fare milleuno non guasta), fosse anche solo per mettere un sasso nel fiume di quelle critiche che riguardano (spesso giustamente) i media senesi relativamente alla loro mancata opera di denuncia nei confronti di una città ormai quasi rasa al suolo. Nella percezione comune, più ancora che nei fatti.
    Poi, ci mancherebbe, c’è una campagna elettorale che non scalda (chi in Toscana detiene il potere, quasi secolare, ha tutto l’interesse a non accendere alcun cerino, in tutta onestà), c’è un centrodestra che non aggrega (né, ahimè, mai aggregherà) il suo elettorato, poco o tanto che sia, c’è SienaTafazzi che forse predica bene ma senza dubbio si guarda bene dal razzolare, c’è un fondamentale dibattito da portare avanti sulla difesa del granitico baluardo dell’1.55% ancora in possesso della Fmps…però, Elio…ogni tanto diamo a Cesare quello che è di Cesare. O a Juri ciò che è di Juri.
    Grazie per l’ospitalità.

    • eliofanali ha detto:

      Sottoscrivo tutto. Con lo stesso Juri, proprio ieri, abbiamo toccato questi argomenti. Ne parlero’. Peraltro Odg e Gruppo Stampa….va be’ dai, di cosa parliamo.
      Saluti
      Elio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...