Moto gp a Siena: fra promozione e purismo

Dunque, come anticipato in un ps da questo blog ieri, questa mattina le Moto Gp faranno tappa a Siena, in Piazza del Campo. Si gira il “promo”, volgarmente lo “spot” in vista del Gran premio del Mugello di domenica prossima. Un video che vedrà protagonisti quattro piloti del Motomondiale, i quali completeranno due giri nella piazza simbolo della nostra città. Si tratta degli italiani Andrea Dovizioso e Andrea Iannone per il Ducati Team. Insieme a loro, un altro italiano: Danilo Petrucci del Pramac Racing Team. Completa il quartetto il colombiano Yonny Hernandez, anch’esso del Pramac Racing Team che corre con moto Ducati. L’evento fa parte del programma ufficiale del Gran Premio d’Italia di MotoGp. Dalle 11 alle 11.30 i quattro piloti poseranno davanti al Duomo per un set fotografico. Poi, il trasferimento nel Cortile di Palazzo Pubbico prima di salire in sella alle rispettive moto per i due giri intorno alla Piazza. Qualcuno, a prima vista, potrà storcere la bocca, anche se molti dei “puristi” del Campo che vedo in giro (anche sul web) sono poi i primi a dissacrarlo. Io credo che sia un enorme promozione per la città: si stimano infatti qualcosa come 350 milioni di persone raggiunte da “situazioni” del genere. Siena non si vende (nessuno paga per questo, anche se tante città farebbero collette e pagherebbero di tasca per una promozione di livello mondiale) e le immagini saranno prodotte con rispetto del “mattone vecchio”. Lasciamo da parte i purismi spiccioli, facciamo ogni tanto qualche ricerca su google (è meno faticoso che leggere qualcosa) su eventi del genere e smettiamo di pensare che il mondo inizi a Porta Camollia e finisca a Porta Romana.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Moto gp a Siena: fra promozione e purismo

  1. Alessandro Nucci ha detto:

    Caro Elio, aspetto di vedere il video prima di commentarlo e rendermi conto della sensazione. Per chi le lastre le ha frequentate ed è abbastanza onesto, almeno con se stesso, penso basti il primo impatto, la famosa sensazione a pelle, per capire al volo se una cosa è stonata per Siena e per il Campo. Provo comunque a fare un passo avanti. A priori credo che una discriminante possa essere un’eventuale analogia con il Palio o qualche riferimento più o meno velato. Se vedere girare qualcosa in piazza di per se non è, secondo me, né un bene né un male qualunque cosa che richiama alla Corsa è di sicuro censurabile. Lo so, sono sempre due giri ma per il mio impatto, la mia pelle, farebbe una grande differenza.
    Dado

    • eliofanali ha detto:

      Caro Dado
      Niente riferimento alla corsa, in ogni caso penso di aver frequentato abbastanza le lastre e di essere intellettualmente onesto (almeno in questo campo…) per poter dare un giudizio obiettivo. Non è più il momento di chiudersi, del “si fa come ci pare”, del “chiudiamo le porte per il Palio”, sempre che ci sia stato quel momento. Ma di aprirsi al mondo, con il rispetto di arte, cultura e tradizioni. E per far (ri) vivere la città e chi ci lavora e abita. E dimmi dove lo trovi uno spot per 35o milioni di persone….
      Saluti
      Elio

      • Alessandro Nucci ha detto:

        Sei già riuscito a vederlo? Non dubito che tu lo sia, parlavo in generale visto che siamo fin troppo abituati a opinioni per partito preso sia a favore che contro, più spesso, qualcosa. Sono d’accordo con te sul non chiudersi, non ho mai sopportato il “si fa come ci pare” neanche quando sembrava ce lo potessimo permettere. Il mio punto però era nel merito. Non è un problema per me sfruttare la piazza e ben venga lo spot, ce ne fossero… Detto ciò, visto che sarei in principio favorevole, vorrei prima vederlo. Cerco di non schierarmi mai contro a priori, vorrei evitare di farlo anche a favore

      • eliofanali ha detto:

        No, so però il “progetto editoriale”, cioè il canovaccio che dovrà essere seguito. Ma entro breve sarà visibile il lavoro e giudicherai tu stesso. Se vuoi puoi fare una ricerca su youtube sugli altri già realizzati e che a me sembrano ottimi, sebbene, ovviamente, ogni situazione abbia le proprie particolarità. Giustissimo quello che dici sulle “linee di principio”, vorrei che tutti quelli che “dibattono” fossero come te.
        Saluti
        Elio

  2. Matteo ha detto:

    Negli anni Ottanta, ogni anno, passava il Rally di Sanremo. E le macchine, la sera verso le sette/sette e mezzo, si fermavano in Piazza del Campo. Rimanevano lì, posteggiate, più o meno fino alla mattina successiva. Si andava tutti quanti a vederle, contenti per questo evento, che onestamente non so se portasse o meno soldi o promozione alla città, lo si faceva solo per il gusto di vedere calato nella nostra piccola realtà qualcosa che veniva da fuori Porta Camollia.
    Forse c’era meno “cultura del mattone vecchio” e c’era meno consapevolezza del “decoro della Piazza”. In compenso c’erano anche meno peli sulla lingua: se c’era da dare del ladro o del farabutto a chi ladro e farabutto era, lo si faceva. Senza perdere le giornate a discutere sulle tradizioni o a mipiacizzare sul social…

  3. antonio ha detto:

    personalmente sono favorevole all’uso delle piazze cittadine per manifestazioni di alto livello mediatico (come questa), di qualsiasi tipo. resta il fatto che sono in trepida attesa delle manifestazioni per siena capitale 2015, eventi (più o meno annunciati) che dovrebbero servire a invogliare i turisti a visitare la nostra città non solo per due ore. ad oggi, fine maggio, non ho visto nulla. aspetto e spero, fiducioso, e lo dico senza malizia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...