Sugli animalisti (e qualche ps interessante)

Qualche anno fa mi è capitato di fare una gita (nel senso letterale) ad Asti per il loro palio. Mi capitò di imbattermi  in una piccola manifestazione di animalisti (lì il contesto è completamente diverso rispetto a Siena). Foto della Carriera, ovviamente, maschere, fischietti e slogan, sceneggiate in abbondanza e errori grossolani, ingoranza e addirittura “violenza”, seppure verbale. Il primo moto fu di scansarli, il secondo un po’ più aggressivo, il terzo fu un tentativo di dialogo. Per cui fermai un militante e gli chiesi, semplicemente, se fosse mai stato a Siena per i giorni del Palio od anche in inverno. La risposta fu abbastanza aggressiva e naturalmente negativa (“No e non mi interessa”), ma provai ad insistere. “Bene, ti invito io, sarai mio ospite. Vieni?”. Ad una prima risposta negativa, vedendo la mia serenità, il militante si ammorbidì clamorosamente. “Eh no, grazie, ma sai non lo so…”. “Non ti influenzerò, ti faccio solo vedere cosa facciamo e cosa pensiamo e come ci comportiamo con i cavalli.Non ti racconto niente adesso, lo vedrai da solo”. La risposta fu comunque negativa (ovvio), ma il militante rimase molto perplesso e abbozzò addirittura un sorriso, facendo cadere il braccio che qualche minuto prima, ostentamente sorreggeva un megafono dal quale sparacchiava urli farneticanti. Purtroppo qualche decina di minuto dopo la sua perplessità era stata spazzata via.  Ma a me piace pensare che forse una breccia è stata aperta nella sua testa.

A partire da questo pomeriggio sarò sugli schermi di Siena Tv e le frequenze di Radio Siena per “Processo alla Prova”. Vi aspetto, anche fisicamente, sotto al Tartarugone. Il blog ne risentirà.

Ps uno: sull’argomento del post  si è scritto tanto. Ricordo un articolo di Giulia Maestrini sul suo blog alcune settimane fa, segnalo questo pezzo di Laerte Mulinacci (https://wunderbarsi.wordpress.com/2015/08/11/il-pae-e-il-palio-un-po-di-chiarezza/).

Ps due: semestrale positiva per il Monte dei Paschi (http://www.investireoggi.it/finanza-borsa/tutti-vogliono-mps-nella-semestrale-ce-il-ritorno-dellutile/). Notizia passata un po’ in sordina, soprattutto a Siena, dove fa più comodo, soprattutto politicamente, dire che va tutto male. Ad ogni modo è il secondo segnale positivo per la banca, data per morta a più riprese. Senza trionfalismi, con tanti sacrifici, ma Mps è vivo.

Ps tre: ovviamente sindacati sul piede di guerra dopo le “dichiarazioni d’addio” di Alessandro Profumo al Mps. Tutto normale, tutto legittimo, addirittura sottoscrivibile per certi versi e perfino logico. Meno logica fu la difesa, quasi commovente, di qualche anno fa dei medesimi sindacati, quando a lasciare la banca fu Antonio Vigni (tutto documentato).

Ps quattro: niente prove mattutine. Come per la presentazione del Drappellone si sperticano le critiche, purtroppo permeate non di analisi obiettiva, ma meramente di politica, nei riguardi dell’amministrazione. Personalmente ieri sera ho “saggiato” il tufo. Non sono un esperto, ma di certo non era nelle migliori condizioni. Già immagino, in ogni caso, le stesse polemiche nel caso fossero state effettuate.

Ps cinque: legato al ps di cui sopra, in qualche modo, questo pezzo de La Martinella: https://lamartinelladisiena.wordpress.com/2015/08/11/quando-e-meglio-essere-71-che-1/

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sugli animalisti (e qualche ps interessante)

  1. marco ha detto:

    Premesso che l’utile comunicato da Bmps lascia il tempo che trova consideratto che nel primo trim €mln 76 sono stati ricavati da un utile incassato da vendita di titoli di stato e nel secondo trim €mln 110 sono stati ricavati dalla vendita rimanente della societa’ Anima. Se togli i due ricavi citati dalla cifra comunicata resta una guadagno che diviso per le filiali della banca resta un utile di 400 Euro a filiale. Evviva la banca e’ viva. Fanali hai capito che ho detto? Speriamo nelle prossime trim e che siano veramente migliori perche’ ancora utili non se ne vedono a differenza delle altre banche concorrenti.
    Cio’ posto non si capisce tutta questa ironia nei confronti dell’opposizione e non spendi mai una parola contro chi ha creato questa situazione contro chi ha dilapidato un patrimonio ovvero il pd, mistero o autolesionismo. La banca e’ viva? No, la banca e’ persa, come noto tramite la fondazione e’ rimasto appena 1,5 % del capitale e non avere tema banca viva banca morta Siena ha chiuso con la banca per sempre. Hai letto l’elenco dei notabili piddini quanto hanno versato nel tempo nelle casse del partito piddino? Gia’ la colpa e’ dell’opposizione che non ha fatto bene cio’ che doveva fare. Mi sa che hai ragione te allora

    La nobilta’ dello schiavo e’ la ribellione. A Siena c’e’ poco.

    "Mi piace"

    • eliofanali ha detto:

      Caro Marco, io ho capito cosa hai detto, te hai capito cosa ho scritto? Non ho esultato (“senza trionfalismi”), ho “semplicemente” detto che Mps è vivo, rispetto alle morti premature che qualcuno aveva sentenziato. Questo non vuol dire che vivrà certamente, come non è detto che muoia sicuramente. Ho fatto una semplice considerazione. Ma passiamo al secondo punto: ironia nei confronti dell’opposizione? Dove sarebbe, di grazia? Dove sarebbero i miei riferimenti all’opposizione? Ho ribadito (ma anche qui si legge sempre e solo quello che si vuole leggere) più volte che di errori ne sono stati fatti (e parecchi) in passato. E che questi siano certo ascrivibili in quota più al Pd che alle altre forze politiche, in tanti (quasi tutti) casi conniventi. Certo e’ strano vedere come tutti adesso si stacchino da una situazione che piaceva a tutti (senza quasi). La banca non è più di Siena, la Fondazione è scesa, ma io penso ai lavoratori (di Siena) e all’indotto (sempre di Siena). Di quello che i notabili piddini (come di altri partiti, seppure in misura notevolmente minore) abbiano fatto dei loro emolumenti, fin quando non ci sia reato, sinceramente non mi interessa: ognuno finanzia quello che vuole finanziare, ne risponde direttamente, come io ne risponderei se finanziassi il circolo La Tuberosa. Ribellione? Da una parte speriamo, ma per portare chi?
      Saluti e grazie del commento

      "Mi piace"

  2. Pingback: Rassegna Stampa – ZTL durante i giorni del palio occorre trovare una soluzione… Don Brunetto e gli animalisti… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...