Turismo di Festa (e tre ps)

I dati (previsionali) sul turismo delle feste e di Capodanno confermano quello che si percepisce: per Siena è un nuovo “boom” di presenze, anche se attendiamo i dati veri e propri per capire la tendenza, compresa quella che riguarda i luoghi di origine dei turisti che varcano Porta Camollia o Porta Romana. Siena rimane meta di interesse, in ogni caso, al di là della silent disco in Piazza, destinata peraltro a suscitare qualche polemica da parte di chi è amante dei livelli sonori più alti, come negli anni passati ha fatto la discoteca “normale” (per la serie: tutti non accontenti mai). C’è necessità di lavorare sul turismo “mordi e fuggi”? Certo (anche se pure in questo caso i dati dicono di un leggero aumento della permanenza negli ultimi mesi), ma io non denigrerei troppo anche i turisti che rimangono poche ore, a patto che naturalmente questo non significhi una “canibalizzazione” del territorio. E’ perfino banale pensare che sia meglio rimanere più giorni nella nostra città, non solo per un fatto culturale, ma anche economico. Nel frattempo, va bene anche chi rimane meno.

Ps uno: dopo qualche polemica dei giorni scorsi, qualche novità per la viabilità di via Pantaneto (http://www.sienafree.it/siena/142-siena/77543-pedonalizzazione-pantaneto-e-parcheggi-residenti-ztl-la-giunta-recepisce-le-richieste-dei-cittadini). Vedremo se ci saranno miglioramenti o meno.

Ps due: ieri ho scritto che alcuni politici (destra, sinistra, centro) prima di parlare, annnunciare, dare spunti e opinioni, forse dovrebbero cooscere di più: facile aprire un dibattito, tanto la “fonte” spesso viene dimenticata. Si butta là una cosa, poi si assiste alla disamina che parte però da un presupposto inesistente. Donatella Capresi, per anni responsabile in Mps del settore “Opere d’arte e archivio” ha chiarto sul “Corriere di Siena” che la collezione privata di Rocca Salimbeni rimarrà “senza dubbio” lì. Dibattito subito chiuso. Forse.

Ps tre: per chi si preoccupa della nebbia: tranquilli, prima o poi piove (https://lamartinelladisiena.wordpress.com/2015/12/28/inquinamento-gente-di-siena-22/).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Turismo di Festa (e tre ps)

  1. R: ps due
    ben detto, complimenti alla competenza della D.ssa Capresi
    e fine dei discorsi a vanvera di chi vuole spaventare e paventare …scenari che non ci saranno. Certi burattini invece c’erano e continuano ad esserci.
    Pulizia!!

  2. antonio ha detto:

    a siena la gente è sempre venuta e sempre verrà. siena piace al turismo, piace il suo territorio, piacciono i suoi prodotti (grazie anche a quanto è stato fatto nel passato). non mi piace che vengano strumentalizzati certi successi che non hanno un vero e proprio padre. per esempio capodanno. nonostante l’assenza dei grandi nomi del passato, porterà ancora tantissimi turisti a siena, ma non prendiamoci in giro. siena si riempirà non per ascoltare, con tutto il rispetto possibile, i kisses from mars o i funk destroyers. giusto, quindi, non spendere più di tanto per un evento che si promuove da solo. semmai si dovrebbe pensare ai tanti fine settimana dei mesi invernali, creare ancora qualcosa di più. riempiamo gli spazi, partendo da quello che c’è, valorizzandolo. saranno concetti banali, ma a volte non sempre sviluppati a dovere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...