Presenza ( e quattro ps)

Ci sono stati, ci sono e probabilmente ci saranno tanti motivi per criticare un Sindaco. Alcuni meramente politici, altri oggettivi, altri soggettivi, altri basati sui fatti, altri sulle opinioni. Poi ci sono degli eventi. Alcuni non ricorrenti. Alcuni sono istituzionali: cerimonie, ricorrenze, feste. Altri che magari non hanno il crisma dell’ufficialità, che non solo carichi di emotività e per certi versi di drammaticità, ma anche un significato profondo. Più profondo delle cerimonie ufficiali. Ad esempio la marcia per David Rossi. Il Sindaco, in questi casi, può essere ritenuto bravo o meno bravo, capace o incapace, può risultare simpatico o antipatico, ma rappresenta un’istituzione e una città. Quindi la sua presenza è dovuta, forse perfino scontata. Il Sindaco, volente o nolente, nel bene e nel male, è eletto dai cittadini, ma soprattutto li rappresenta (tutti compresi e nessuno escluso) e, in questo specifico caso, ha il dovere di chiedere la verità insieme ai cittadini che è chiamato a rappresentare, addirittura con più forza, visto il suo ruolo. In questi casi non è un simbolo, non è un politico, non è un rappresentante politico. Sarebbe come disquisire sulla presenza del Presidente della Repubblica ad un cerimonia ufficiale o in un luogo dopo un disastro naturale. Perchè se da una parte si chiede a gran voce (spesso riempiendosi la bocca)  la verità per la città, dall’altra non si può abbassare il volume a secondo di chi partecipa o non partecipa, se ci sta meno o più simpatico, se lo si ritiene più o meno capace nella vita professionale e non. Vale per tutti, figuriamoci per il Sindaco, che la città rappresenta. Il sentimento maggiore che provo in questi casi è amarezza: perchè, nel dramma e nel dolore, la famiglia aveva chiesto, chiede e chiederà, verità. Non polemica. Non politica. Anche per rispetto “solo” di questo bisognerebbe fare un po’ più di silenzio. Perchè il rischio di cadere nella strumentalizzazione è lì, a mezzo passo. Per le battaglie politiche, quelle vere,  o per la propria visibilità di argomenti ce ne sono e ce ne saranno. Anche o soprattutto sull’operato del Sindaco. Ma evidentemente la città non è pronta. E chissà se lo sarà mai.

Ps uno: guardo con grande interesse all’assemblea dei soci e al salvataggio della società della Mens Sana. Fra il serio e il faceto mi domando: ma i soldi chi li mette? Non solo da qui a giugno, ma da giugno in poi? Perchè in questa città fra le tante cose che sono mancate (nello sport e non solo) una è stata la lungimiranza, cioè guardare più in là del proprio naso. In questo caso, più in là della stagione attuale.

Ps due: riapre, seppure a senso unico nei prossimi giorni (quando?) via Peruzzi, anche se a senso unico alternato. Speriamo che decongestioni il traffico di questi giorni.

Ps tre: via dallo skyline di piazza del campo l’ormai celeberrima gru alle Leggo del Papa. Buona notizia, il problema è che era stata tolta  anche in passato, poi è tornata.

Ps quattro: ma c’è ancora chi fa polemica sulla “chiusura delle strade” per la due giorni di ciclismo a Siena? Consiglio: fate un giro per gli esercizi commerciali, albergatori, ristoratori del centro storico e non.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Presenza ( e quattro ps)

  1. marco ha detto:

    Il mio pensiero e’ differente.

  2. Alessandro ha detto:

    La due giorni di ciclismo internazionale strade bianche, la ultramarathon di Siena, e tutte le altre manifestazioni sportive similari, sono utilissime – anzi necessarie – per il rilancio della città. Portano a Siena migliaia di persone da tutta Italia e dall’estero, con due/tre/ quattro giorni trascorsi a Siena (con ovvi ritorni economici attuali e per il futuro). Il ritorno di immagine ed economico è nettamente più positivo del quarto d’ora fermo con la macchina. Averne di manifestazioni del genere!

  3. gigi ha detto:

    …ma era una cerimonia ufficiale?

  4. Magico Vento ha detto:

    Sul PS2 domando se non sia più utile aprire in un solo senso ( verso la città) per permettere l’ingresso sia dalle mura che da Viale Toselli. Il senso unico alternato al momento sembra serva solo a garantire i ritardi attuali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...