Ponti (e cinque ps)

Si sta avvicinando (e molto) alla farsa la vicenda della scuola d’infanzia delle Scotte, con un tira e molla continuo. Forse sarebbe il caso di metterci un punto e superare le polemiche politiche (che, per conto mio, non ci dovrebbero essere su questi argomenti, soprattutto fra soggetti istituzionali) e agire invece solo e soltanto a livello istituzionale: c’è un problema, va affrontato. Punto. Il sindaco Valentini ha annunciato una lettera al Ministro (Lettera ) che dovrebbe partire oggi. Si tratta di un servizio fondamentale e bisogna fare di tutto per non arrivare a tagli, quali che siano, anche “minimi”. Una recente ricerca (pubblicata dal “Corriere di Siena”) sostiene che gli ospedali toscani siano i migliori d’Italia: il confronto, però, va fatto anche con se stessi e con la popolazione di riferimento. Perchè è vero che Siena non è Scampia (con tutto il rispetto, s’intende), come qualcuno sostiene; ma questo non vuol dire che bisogna far scorrere l’acqua sotto i ponti, perchè alla fine i ponti crollano. Come ben sappiamo.

Ps uno: ho letto come la celeberrima (?) coppa Perugina non abbia ottenuto il permesso di far passare le auto storiche dal centro storico di Siena. Premessa: la mia opinione personale è che, vista la situazione economica, tutto debba essere fatto per incentivare il flusso turistico; ma è opinione personale, quindi di poco conto. Resta un fatto: non si può sempre passare da un estremo ad un altro. Se vengo fatte “troppe” cose in Piazza del Campo si sminuisce il suo utilizzo; se non vengono accolte tutte le richieste, “facciamoci sfuggire anche questa”. Se si fanno passare le auto dal centro storico “c’è rumore e si inquina”; se non vengono fatte passare “servivano”.  Come al solito l’equilibrio dei giudizi non ci appartiene. E non appartiene ai social.

Ps due: interessanti considerazioni (anche sul Consiglio Comunale di oggi) sul blog “La Martinella” (La Martinella ).

Ps tre: stop ai fake su Facebook…abbiate occhio (Fake).

Ps quattro: ottime considerazione di Maurizio Boldrini sull’argomento social ed anche la pigrizia di noi giornalisti (Unità).

Ps cinque: ho letto le dichiarazioni dell’ex presidente della provincia ed ex consigliere regionale Alessandro Starnini sul ruolo delle (ex) province, competenze varie e passaggi a Comuni e Regioni. Condivido l’impostazione di fondo, cioè che i partiti dovrebbero promuovere dibattiti “dal basso” per informare e raccogliere le istanze del territorio. Mi correggo non “i” partiti ma “il” partito. Cioè il Pd.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...