Marcia indietro (e due ps)

Prendo spunto da alcuni fatti degli ultimi giorni per un’altra piccola-grande provocazione, dopo quella sulla Fondazione (referendum ). Higuain ha dovuto adombrare il proprio profilo Instagram per gli insulti ricevuti dai trolls dopo il suo “saluto” ai tifosi napoletani; stessa sorte per i profili Twitter di Enrico Mentana e Claudia Gerini (anche se per altre questioni). Si calcola che i trolls sui social siano addirittura il trenta per cento del totale degli utenti dei vari social: un’enormità. E se la soluzione fosse, allora, tirare un po’ il freno a meno, in una sorta di reflusso sull’uso dei social stessi? E’ forse arrivato il tempo di un utilizzo meno spasmodico, ma più oculato? Lo dico da convinto fruitore e da utente altrettanto convinto dell’utilità (e per certi versi dell’unicità) di tali strumenti. Se però l’utilizzo diventa non consapevole, non “illuminato”, forse, almeno per un periodo, una soluzione potrebbe essere recedere: i trolls o se preferite coloro che sparano superficialmente slogan o che credono a tutto quello che viene postato, per qualche tempo si commenterebbero l’un l’altro, creando un vortice di superficialità tutto fine a se stesso. Cosa che, almeno in parte, già avviene: un parlarsi addosso che soffocherebbe e soffoca poi la tanto invocata “democraticità” dei social stessi, specchietto per le allodole in gran parte dei casi.  E guardate che questo può avere anche riscontri pratici. Pensate alla prossima (come ho scritto qui L’estate sta finendo) campagna elettorale a Siena. Qualche “likes” in meno e qualche proposta politica vera in più, magari fatta per strada. Tranquilli, non accadrà.

Ps uno: a proposito di uso consapevole dei social. L’esperimento di Radio Siena Tv (#passionepalio) ha dato ottimi frutti. Vediamo in futuro.

Ps due: sulla vicenda Mps leggo commenti da far venire l’orticaria (a dir poco): dalle “fronde” a ipotesi di commissariamento, che ben si intersecano, del resto, con il “fuori i nomi” di Enrico Rossi di qualche settimana fa. La memoria a breve termine dei pesci rossi (si dice tre secondi, ma è una bufala) è poco al confronto. Ma tali commenti soprattutto ben si intersecano con l’ultimo post di questo blog (L’estate sta finendo): una pochezza politica trasversale, senza rinnovamento alcuno, il nulla che si sovrappone al niente. Poi continuate a lamentarvi se la gente non va a votare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...