“Più forti”

“Nessuna frode sportiva, le partite non sono state truccate”. Questa la tesi che porterà avanti la Polisportiva Mens Sana davanti alla Procura Federale quando (domani) si costituirà in giudizio, dopo i rifiuti ricevuti, fra gli altri, dall’attuale società e dall’amministrazione comunale di Siena (per completezza rimando al blog del collega Giuseppe Nigro), in difesa degli Scudetti. Di più: la tesi difensiva ribalterà di fatto le teorie accusatorie, secondo cui, in base alle carte dell’indagine civile e penale (la celeberrima “Time Out”) i bilanci falsi avrebbero in qualche modo favorito l’acquisto di giocatori di livello e quindi la vittoria sul campo. Tali bilanci – sosterrà la Polisportiva – sono stati tesi ad occultare guadagni personali e non a favore della stessa società di basket; teoricamente i fondi occultati avrebbero potuto costituire – secondo questo ragionamento – una ulteriore spinta per la squadra. L’asse portante, in ogni caso, rimane quella della separazione fra le due cose: un aspetto è stato quello legato ai bilanci, l’altro quello del campo, non “minato” da frodi o ipotesti di ruberie varie. La Mens Sana era più forte, punto: lo ha ammesso anche Livio Proli, da Milano con furore, uno che certo non era stato tenero nei confronti della Mens Sana e della gestione targata Ferdinando Minucci. Vedremo domani (potrebbe esserci già la sentenza). Ma che la città, come il collega Giuseppe Nigro sostiene da tempo, si unisca almeno su questo sarebbe importante. Non credo accada, ma la speranza…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...