Sondaggio (e due ps)

Ho trovato interessante il sondaggio fra circa ottocento senesi reso pubblico da Società Aperta, formazione politica di lotta e di governo, visto che unisce Riformisti, al momento in maggioranza, e Siena Futura, al momento all’opposizione. Naturalmente si tratta di dati parziali, statisticamente rilevanti, ma che vanno studiati a fondo anche in base ai quesiti posti, come dovrebbe sempre avvenire quando si parla di sondaggi (parola un po’ troppo abusata) per capire la loro reale valenza. Tuttavia ci sono alcune cose che emergono che meritano qualche chiosa. I dati resi noti sono su due linee guida: le priorità per la città nei prossimi mesi/anni; le qualità che dovrebbe avere il sindaco. Sulle priorità i senesi interpellati mettono al primo posto la manutenzione delle strade e il decoro; quindi lavoro, sicurezza, sanità, traffico e sostegno allo sviluppo. Ma anche promozione turistica e qualità dei servizi comunali. Gli “schiamazzi” notturni, tanto per fare un esempio, si perdono nei meandri delle altre questioni. Sul primo cittadino si va da qualità “banali” come “capace”e “preparato” ad alcune contraddizioni, perchè percentuali di “esperto” e “nuovo” o “giovane” cozzano fra di loro. Anche questo abbastanza normale. In ogni caso i dati più alti sono quelli per capace, preparato ed espressione del territorio. Poche indiscrezioni sui dati al momento non resi noti in maniera palese, ma che, come altre cose a Siena, riecheggiano nei vicoli. Naturalmente, benchè a parer mio sia ancora molto presto, grande curiosità sui nomi “sottoposti” ai senesi per il prossimo primo cittadino. L’unico che in qualche modo ha “rivelato” di essere stato oggetto del sondaggio è l’avvocato De Mossi, che sarebbe nome gradito, anche se su percentuali non decisive. Vedremo.

Ps uno: Rosario, il mitico venditore di rose di Siena, ha deciso di lasciare la città e andare a vivere a Toronto (Rosario), peraltro poco tempo dopo aver ottenuto la cittadinanza. Anche su questo commenti e divisioni: “E’ il segnale del degrado della città”, magari dagli stessi che gridano “L’Italia agli italiani” oppure che lo schifavano quando porgeva loro le celeberrime rose. Personalmente, con tutto il rispetto ed anche la simpatia, mi dispiace, ma credo che stanotte dormirò lo stesso e che il “degrado” di Siena e dell’Italia si misuri su altro, purtroppo.

Ps due: il sindaco di Siena Bruno Valentini ha scelto il rito abbreviato (Rito abbreviato) sulla vicenda urbanistica di Monteriggioni. Prima di interpretazioni, commenti, soloneggiamenti a favore o contro, consiglio vivamente la (ri)lettura attenta di un manuale di procedura penale (capisco la fatica, ma si può trovare anche su google), perchè si rischiano sonore figure di colore marrone a sperticarsi in post su Facebook.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sondaggio (e due ps)

  1. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Don Brunetto e il rito abbreviato… Il Monte dei Paschi vola in borsa!!! I lavoratori però vincono ancora… Una vignetta con la macchina del tempo!!! | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

  2. Pingback: SUI VARI INGANNI DEL CIVISMO | La Martinella di Siena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...