Un tipo perso dietro alle nuvole e alla poesia

Il giorno del compleanno, un po’ come l’ultimo dell’anno, è giorno di festa per me, ma anche di pensieri, riflessioni, a volte anche un misto di dolce e amaro, come poi è la vita. Non malinconia, perchè l’amaro è comunque, sempre, qualcosa che fa crescere e che rende ancora più dolci i sogni futuri, per quanto sia difficile assaporarlo e gettarselo alle spalle. In queste giornate ripenso spesso alle persone che ho incontrato, che ho accanto, che ho perduto e ritrovato, che conoscerò e che troverò o ritroverò. Penso alla vita e al suo scorrere, a quanto ci danniamo l’anima per quella costruzione quotidiana di una tranquillità interiore, nel colmare quel vuoto che, in fondo, si colma solo a tratti o, a volte, strabocca di felicità senza una ragione specifica. In fondo è importante non perdersi mai, oppure perdersi e ritrovarsi, in un navigare senza bussola, ma con un sogno sempre come traguardo. Un tipo perso dietro alle nuvole e alla poesia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...