Pasticcio bruciato

E mentre l’opposizione – o presunta tale – a Siena già si divide fra chi, come Lorenzo Rosso, “rifiuta” le liste civiche e chi invece vuole ripartire da quelle, c’è da registrare l’improvvisa sterzata dei Democratici. Si andrà a elezioni, presumibilmente fra marzo e aprile, dopo cioè l’approvazione della legge di bilancio e dopo due mesi (giorno più giorno meno) che servono per mettere su le elezioni stesse. Prepariamoci dunque ad una nuova stagione (ma quando mai è finita?) di insulti e battibecchi sui social, perchè la speranza che si tratti di una campagna elettorale sui contenuti può morire in partenza. Nel frattempo il post referendum ci lascia con alcuni punti interrogativi. Che non vogliono denigrare chi ha votato Si o chi ha votato No, ma sono una fotografia dell’attuale. Fra questi quello della legge elettorale, nodo da sciogliere appunto quanto prima, ma anche il ruolo delle amministrazioni provinciali. Dopo la “riformicchia” che le ha di fatto svuotate, trasformandole in enti di secondo grado (cioè non letti direttamente dai cittadini) e soprattutto togliendo loro fondi, finanziamenti, lavoratori e qualche competenza, adesso la Costituzione continua a prevederle, quindi non potranno essere cancellate. Con ogni probabilità rimarranno per diverso altro tempo al loro posto così come sono adesso, a metà del guado: non enti eletti direttamente, cioè, con poche (ma pesanti) competenze e pochi “poteri”, anche di spesa sul territorio e quindi di risposte verso i cittadini. Perchè la Costituzione rimane così come è, ma anche la legge Delrio. Insomma, un pasticcio avviato e che si è bruciacchiato nel forno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...