Ma serve davvero?

La chiedono praticamente tutti (adesso): quindi si farà, ma probabilmente non servirà a molto. Come la stra-grande maggioranza delle commissioni parlamentari d’inchiesta. Come è servita a poco, se non a tenere destata l’attenzione, la commissione d’inchiesta regionale. Se tutto questo però serve per far rimanere Monte dei paschi al centro del dibattito, con un occhio all’eccessiva “denigrazione” che ha già portato danni obiettivi e concreti alla banca (fuga ingiustificata dei depositi), può essere anche utile. Ma scordiamoci tempi brevi e certezze finali. Almeno questo è il mio pensiero. Basta fare una piccola ricerca sul web o, per i più eruditi, una ricerca sui libri di storia per capire come abbiamo funzionato le pur numerose commissioni parlamentari e quanti siano stati i risultati concreti che hanno prodotto. Del resto il recente passato, cioè la commissione regionale, insegna. Tanto lavoro, tante audizioni (ma poca “inchiesta”) per produrre cosa? Due dossier corposi, tutto sommato anche interessanti in alcuni aspetti se letti con interezza e che “fissano” per scritto alcune situazioni: ma che sono semisconosciuti alla massa e che non pare arrivino a conclusioni certe. Farà eccezione la commissione su Mps? Ne dubito fortemente. Insomma se proprio deve essere che sia non la solita fandonia italiana o uno specchietto per allodole politico. La Costituzione (articolo 82) recita che “la commissione di inchiesta procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni della Autorità giudiziaria”. Già la giustizia ordinaria ha difficoltà a ricostruire tutto, chissà cosa potrà fare una commissione parlamentare – certo con maggiori poteri rispetto a quella regionale – ripartendo quasi da zero. Se non ovviamente creare ulteriore confusione attorno ad una banca che ha bisogno di altro per ripartire. Che poi ci sia bisogno di giustizia e di capire cosa sia accaduto è un’altra cosa, ma la paura che passato e presente-futuro, come è stato fin qui, si intorbidino è forte. Lo vedremo. Fra qualche anno, s’intende.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ma serve davvero?

  1. Ora Basta ha detto:

    Preferiresti il velo pietoso sui farabutti che hanno determinato questo tsunami che ha stravolto la storia, l’economia e la vita di una città, di un territorio e molto,molto di più….?? non si potrà mai ripartire se non inchiodando alle loro responsabilità persone, istituzioni, organismi, associazioni, partiti, colpevoli del disastro !! anche perché, altrimenti, si rischierebbe di lasciare ” le faine a guardia del pollaio”

    • eliofanali ha detto:

      Caro “Ora Basta”, niente di tutto cio’, mai detto. La mia domanda e’: pensi che una commissione parlamentare di inchiesta porti, in breve tempo, a tutto questo? Io credo di no, ma sono pronto ad essere sbugiardato. Altra cosa: siccome dici “non si potrà mai ripartire”, nel frattempo che facciamo? Perchè del tempo ce ne vorrà, anche fossero solo sei mesi.
      Saluti
      Elio Fanali

  2. Pingback: MENO 11 MILIONI PER L’UNIVERSITA’ | La Martinella di Siena

  3. Pingback: Depositi | Il blog di Elio Fanali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...