Effetti in effetti (e un ps)

Ho atteso, ho ragionato, ho letto. Ho “lasciato” che gli organi di informazione (con equilibrio, come Radio Siena Tv) analizzassero la questione. Ho letto anche cose vomitevoli, sinceramente. Sul web, nei commenti dei social. E non solo, purtroppo. La cosa che mi ha stupito (anche se sarebbe meglio dire fatto incazz…) di più è, purtroppo, la medesima di altre volte: l’assoluta ignoranza, nel senso della non conoscenza e del non approfondimento. Perchè se davvero si approfondisse, obiettivamente e senza pregiudizi, nella vicenda dell’Asilo Monumento di Siena la risposta sarebbe unanime: stiamo parlando del niente. Del niente assoluto. Stiamo parlando di bambini felici e di genitori consapevoli. Punto. Dirò di più. Ho osservato anche due effetti, derivanti dalla deriva (mi scuso per la ripetizione) comunicativa e dalla ossessione compulsiva del commento a tutti i costi. Uno è l’effetto “valanga di neve”: da una piccola palla a monte, la cosa è diventata una slavina a valle. Perchè ad un’interrogazione si sono aggiunti articoli, commenti, ri-articoli, ri-commenti. E la valanga alla fine ha travolto tutti. Il secondo effetto è stato il classico “effetto boomerang”. Perchè quando si compie un gesto, qualsiasi esso sia, c’è sempre un rapporto di causa ed effetto: qualsiasi atto porta ad una conseguenza, quindi ad una reazione; dall’albero che cade nel bosco all’interrogazione in consiglio comunale su certi temi. Temo che la cosa non finirà qui: perchè i due effetti (ma magari ce ne sono anche altri…) sono complicatissimi da fermare; lo sarebbero anche con una marcia indietro totale di tutti gli attori in questione, figuriamoci quando invece – almeno da diverse parti – si continua a spingere sull’acceleratore (che fa a sua volta leva anche su commenti sui social, per capirsi). Il problema è che fra gli effetti vari nel mezzo ci sono dei bambini e delle famiglie. Per fortuna, mi dicono, i primi rimangono felici e soddisfatti alll’uscita delle “lezioni” dall’asilo, così come consapevoli e informati erano i genitori. “Lasciate decidere ai bambini quello che vogliono” è una delle (purtroppo poche) positive frasi che ho letto fra i tanti commenti che mi sono sorbito in questi giorni; nel frattempo, se capita, qualche commento su Facebook in meno e qualche libro in più: sarebbe utile. In tutto questo, forse, ha fatto bene Radio Siena Tv a prendere una decisione netta (ora basta).

Ps: mi permetto di segnalare fra i vari post questo dell’ex consigliere comunale Fiorino Iantorno (Fiorino) e due gustosi post di Giampiero Cito (gusto e malpensanti).

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Effetti in effetti (e un ps)

  1. gigi ha detto:

    ..valanga si, ma non di neve…

  2. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Don Brunetto il distratto… Il presidio all’asilo Monumento… Guerra tra bande… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

  3. andrea ha detto:

    Nella vita un quarto d’ora di popolaritá tocca a tutti. Il consigliere corsi ha dato, fra gli applausi delle vecchiette che vanno ad inginocchiarsi la domenica mattina. Ora si può anche tornare a parlare di cose serie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...