Indovina chi?

Si fa ovviamente un gran parlare della non pubblicazione della lista dei debitori di Monte dei paschi (black list), in un dibattito, come al solito, abbastanza vacuo e inconcludente e che mira ad aumentare il già elevato mal di pancia del popolino. Ne ho già scritto (montagna e topolino), da allora la situazione è cambiata di poco. Sento e leggo che questo sarebbe, infatti, un “esercizio di trasparenza”. Intendiamoci bene, non sono contro la pubblicazione. Sono contro la pubblicazione “a casaccio”, cioè contro una mera lista, senza se e senza ma. Da esercizio di trasparenza, infatti, senza approfondimento, si trasformerebbe in esercizio di pubblico lubridio o giù di lì. A parte il fatto che poi la cosa fondamentale sarebbe il passo successivo, ossia come recuperare quei crediti deteriorati, che è il vero problema. Ma non solo. Si scatenerebbero commenti e insinuazioni sui social, tre quarti dei quali (ma forse anche di più) senza oggettività e fondamento, fra tuttologia e “io lo sapevo”. Quindi la pubblicazione della “black list” se deve essere un mero “esercizio di trasparenza” serve a poco o a nulla. Diverso sarebbe il discorso se si approfondisse: ad esempio chi ha dato quelle aperture di credito, su quali motivazioni, da chi arrivava eventualmente l’ordine di darle e perchè; oppure perchè chi le ha ricevute  non le ha onorate. Chi, come, quando, cosa e perchè? Capisco che il “popolino” a volte si accontenta di grattare la superficie e leccarsi i polpastrelli per soddisfare il proprio mal di pancia. Ma la tanto decantata “verità” sarebbe un’altra. Più difficile da raggiungere, certo: bisognerebbe leggere qualcosa di più di un semplice elenco. Altrimenti giochiamo a “Indovina chi?”. Giochiamoci, con un esempio che mi pare molto calzante. Sapete chi era a capo di Mps Capital Service all’epoca dei fatti relativi all’inchiesta sul pastificio Amato che vede, fra gli altri, imputati a Salerno l’ex presidente di Mps Giuseppe Mussari e l’ex deputato e sindaco di Siena Franco Ceccuzzi per bancarotta fraudolenta? Si, lui, bravi. Oggi, intanto, bilancio di Rocca Salimbeni. Indovinate come. Per l’appunto. Vedete come è facile?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...