Malati di voucher (e di referendum)

Non capisco e quando non capisco mi inquieto. Ma, più in generale, mi faccio delle domande. Il governo ha cancellato i voucher, evidentemente sotto pressione per il referendum (che a questo punto non ci sarà) promosso dalla Cgil. Fin qui, tutto bene, come diceva quello che si era buttato dal ventesimo piano ed era arrivato al penultimo. Ho come la vaga impressione, però, che questo paese e questa società non sappiano più ragionare con un minimo di senno. Il problema, a parere mio, non erano i voucher in se stessi. Era l’abuso che se ne faceva e il gioco a nascondino attraverso il quale non si assumevano le persone e si proseguiva a pagarle con quei tagliandi, vita natural durante. Con un netto distinguo. I voucher, che erano regolamentati (sette euro e cinquanta al lavoratore, due euro e cinquanta all’Inps ogni ora) permettevano di “regolarizzare” lavori saltuari: pensiamo, in una città come Siena, agli studenti, ma non solo. In generale ai giovani o a coloro che non hanno un lavoro. Era uno strumento iniquo? Può darsi, anche io sono per la piena occupazione, per l’assunzione a tempo indeterminato, per i diritti, per la tredicesima e la quattordicesima: la realtà quotidiana, purtroppo, è un’altra. Non che non si debba perseguire tutto questo, ma poi c’è una vita di tutti i giorni. Ed nel racconto di questa si legge che quei tagliandi forse potevano aiutare a contrastare quello che (ed è questa la mia seconda impressione) si tornerà presto a (non) vedere: il lavoro nero. Perchè, in attesa di una normativa che regoli il vuoto lasciato da questa cancellazione (chissà quanto ci vorrà), cosa accadrà? Nessuno lo sa, che fa anche rima. Lascio da parte la battaglia politica, per cui – alcuni, non il sindacato – avrebbero votato Si per colpire il Pd, Renzi, Gentiloni ed ora – in ogni caso – non sono contenti. Presto troveranno altro, non ci preoccupiamo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...