Qualcuno lo avverta (e due ps pesanti)

Poi non ci lamentiamo (o, meglio, non vi lamentate) se i cittadini non vanno a votare. La politica – tutta – dà troppo spesso dimostrazione di non avere a che fare con la quotidianità e con le problematiche del vivere di tutti i giorni. Ci sono esempi lampanti, ma a volte anche quelli meno “eclatanti” dimostrano quale sia la situazione. E’ il caso dell’interrogazione presentata da un deputato della Lega Nord, che chiede che la Caserma dei Carabinieri di Siena sia spostata al Santa Chiara (leggi qui). A parte il fatto che l’onorevole Davide Caparini cita il “Liocorno” come Contrada di Siena, cosa di per sè già abbastanza grave (e non per la suscettibilità tutta senese, ma perchè quando si parla di certe cose bisognerebbe perlomeno conoscerle), restano alcune altrettanto importanti perplessità. Per prima cosa l’onorevole parla di “dismissione del complesso edilizio di Santa Chiara di Siena”. Così come mi lascia perplesso, nell’interrogazione, la frase “per quali ragioni il Governo abbia stabilito di completare in tempi brevi la smilitarizzazione della caserma Santa Chiara, importante presidio di sicurezza nella zona sud-est della città di Siena”. Basta andare a fare una visitina: qualcuno informi il parlamentare che tali traguardi sono già stati raggiunti da tempo, da anni (a dir la verità la smilitarizzazione è avvenuta anche alla Caserma Bandini, così come in altre città, ma questa è un’altra storia…forse l’onorevole non si è accorto pure di questo). Tanto è vero che da anni si parla della riqualificazione del complesso, uno spazio enorme che la Contrada del Nicchio sta – faticosamente – tentando di riconquistare, di concerto – a volte più a volte meno – con le istituzioni. Resta il fatto che al momento lo spazio è demaniale e quindi off limits. Altro che “smilitarizzazione”. In tutto questo, come se non bastasse, qualcuno avverta l’onorevole leghista che i Carabinieri – come ha raccontato il comandante Colonnello Giorgio Manca ai microfoni di Radio Siena Tv – hanno già avuto l’input da Roma di provare a rientrare nel centro storico di Siena e per questo è già stata individuata l’ex sede della Banca d’Italia in via della Stufa Secca. Il trasloco da viale Bracci potrebbe avvenire non in breve tempo, ma in caso di spostamento l’Arma si trasferirà in quel luogo: è tutto già deciso. Per ultima cosa non capisco perchè, sinceramente, andare a perdere tempo con questo tipo di interrogazioni. Ma su questo si potrebbe aprire un capitolo enorme della storia parlamentare italiana, per l’appunto, come detto all’inizio.

Ps uno: divampa (si fa per dire) la polemica sui motorini e sulla “tolleranza zero” (ma solo di giorno) annunciata dal Comune per quanto riguarda i parcheggi. Dibattito direi fondamentale per il futuro di questa città, ma al di là delle battute, non capisco (o forse sì…) la consueta mancanza di equilibrio: si va dalla sosta selvaggia di motorini dappertutto, ai foglietti rosa se un motorino è mezzo centimetro fuori da una striscia bianca. Mi permetto un consiglio agli organizzatori della (per carità, legittima) manifestazione pro-motorini del prossimo 7 aprile. Attenzione, perchè quella organizzata qualche anno fa fece parecchio puzzo, nel senso letterale del termine. E poco altro.

Ps due: naturalmente, leggendo qua e là su Facebook, non va bene neppure il Capodanno Senese. Magari prima di farne una polemica politica (contro il Comune, il Pd, Forza Italia, il Mps, la fame nel mondo..) bisognerebbe leggere perchè è stata rinverdita questa tradizione storica e chi lo ha fatto. Perchè a volte anche quelli che si professano senesoni si rivelano gazzillori. Parecchio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Qualcuno lo avverta (e due ps pesanti)

  1. Francesco ha detto:

    Perché i carabinieri si dovrebbero spostare da viale Bracci? Non è una struttura relativamente nuova e grande?

  2. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – L’opposizione non trova il dialogo… I leghisti e il Santa Chiara… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...