Una piccola (ma non troppo) storia senese

Racconto una piccola-grande storia senese, che avvalora il fatto di come, ormai, il clima sia di “tutti contro tutti” o, meglio, del “tutto e il contrario di tutto”. Anche nel giornalismo. Per cui prima si accusava il giornalismo senese di essere di parte; quando, invece, lo stesso giornalismo prova (non è detto ci riesca) a fare il suo dovere, non va bene lo stesso: si ha come l’impressione (che tanto impressione non è) che per taluni non esista la verità “giornalistica”, ma esista solo la propria verità, la propria idea, la propria tesi. E se non la scrivi, dici, sottoscrivi e sbandieri, sei necessariamente un prezzolato di qualcuno: che, ovviamente, è contrario alla suddetta idea. Fine delle trasmissioni. Mi era già capitato con Radio Siena Tv, mi è ricapitato. In ogni caso: alcuni giorni fa ho scritto sul Corriere di Siena un articolo su un interessamento per la società Robur Siena. Che peraltro ribadisco e sottoscrivo, parola per parola, come altri che ho scritto-trasmesso, sul medesimo argomento, su Radio Siena Tv. Ho “semplicemente” scritto una storia, una situazione, una “verità”. Il giorno successivo, precedente alla gara con l’Alessandria, mi sono sorbito le “rimostranze” (civili) di un paio di dirigenti della Robur Siena, i quali “sospettavano” neanche troppo velatamente, che l’articolo in questione fosse un modo per destabilizzare e per rompere le scatole, oltretutto prima di una gara delicata. E ai quali, con estrema calma e serenità, ho spiegato come sia andata la cosa. E che ripeto anche qui, non avendo nulla da nascondere, pur tutelando i nominativi delle fonti. Ho “semplicemente” ricevuto una telefonata da parte di uno dei tanti “intermediari” che esistono nel mondo del calcio che mi ha raccontato, per l’appunto, di un gruppo di imprenditori interessato al Siena. “Interesse”, ma non “trattativa”, come scrivo e spiego nell’articolo, perchè si era tutt’ora ad una mera idea, senza concretizzazione di alcunchè, compresi contatti con l’attuale proprietà o gli attuali soci di minoranza. Fatte le opportune verifiche, ho deciso di scrivere: in maniera peraltro molto velata, perchè quella è (era) la situazione. Il confronto – serrato – con i dirigenti del Siena si è quasi concluso quando mi è stato riferito che i suddetti “non avevano letto l’articolo”. E siamo al primo punto.
Un paio di giorni fa (e siamo al secondo punto) mi viene inoltrato un messaggio da parte di una persona (che preferisco per correttezza non citare), in cui, sostanzialmente (e la cosa è grave), si mette in dubbio la mia professionalità sull’argomento. Si dice infatti che l’articolo in questione sia stato scritto “sotto dettatura dell’attuale proprietà del Siena”, in un’interpretazione abbasta astrusa secondo la quale tale pezzo avrebbe lo scopo di “valorizzare” l’operato della famiglia Durio-Trani. E che “non bisogna fidarsi” (di me), perchè “non so niente sul Siena”, se non quello che mi viene detto dalla società stessa (?). Tralascio la pochezza delle argomentazioni, tralascio anche l’ignoranza e la virulenza di tali persone (che peraltro mai hanno avuto il coraggio di confrontarsi direttamente con il sottoscritto), ma la cosa curiosa è che, in questo caso, il medesimo sia fra due fuochi: quello della società (non mi avevano dettato loro l’articolo?) e quello di chi è contro questa società (ma non mi avevano dettato loro l’articolo?). In realtà, probabilmente, devo essere contento. Perchè quando non accontenti nessuno delle parti in causa, probabilmente, hai fatto davvero il tuo mestiere. E hai scritto una cosa vera. Così, semplicemente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Una piccola (ma non troppo) storia senese

  1. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Date retta conviene SMETTE’… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

  2. Pingback: Già in estate (e tre ps) | Il blog di Elio Fanali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...