Mps, di fatto niente di fatto (per ora)

Niente parte straordinaria dell’assemblea Monte dei Paschi oggi. Non c’è stato il quorum (ci vuole il venti per cento), c’era “solo” il sedici per cento degli aventi diritto, in pratica degli azionisti). Già questo è un segnale dello sfarinamento del capitale sociale. Di fatto discussa la parte relativa al bilancio 2016, quindi al passato; di fatto niente discussione sul futuro. Nella parte straordinaria, cercando di sintetizzare e non banalizzare, infatti, si sarebbe dovuto capire il coinvolgimento degli obbligazionisti per il salvataggio di Rocca Salimbeni, in questo momento stretta nella morsa fra Siena (che conta poco), Roma (che conterà molto con l’ingresso del Tesoro al settanta per cento) e l’Europa, che conterà più di tutti perchè è quella che impone i plaetti sull’intervento dello Stato nella banca (e nelle banche). Il governo aveva annunciato un coinvolgimento minimo, per quanto possibile; l’Europa non è e non sarà così magnanima, ma questo rientra appunto nella trattativa Roma-Buxelles. Oggi, forse, sarebbe stato tutto un po’ più chiaro, anche in vista della redazione del piano industriale e sugli esuberi. Di fatto, insomma, niente di fatto e per il momento gli obbligazionsiti possono stare tranquilli. Bisogna poi capire se questo slittamento sia dovuto o meno. Ma questa è un’altra storia. Oppure no.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...