Se e se

Alcune cose mi colpiscono dell’informazione di garanzia recapitata al sindaco e a Anna Durio (e tre tifosi) sulla vicenda del passaggio di quote della Robur l’estate scorsa, come scritto stamani dal Corriere di Siena. Premessa, visto che qualcuno avrà già messo le dita sulla tastiera dopo aver letto le prime (due) righe: questo post non né a favore, né contro Valentini, Durio, Pd, Mele e socini (peraltro – per chiarezza – la querelle fra questi ultimi e la Durio è tutt’altra cosa), tifosi, curva, gradinata, Mps, sistema Siena, anti-sistema Siena, blogger, anti-blogger, opposizione, finta opposizione, vera opposizione, forum, muri, case e palazzi e compagnia cantante. Innanzitutto il rapporto amministrazione e politica con lo sport. In questo caso, come detto e scritto altre volte, le due cose non vanno sullo stesso piano. Spesso, anzi sempre (e non solo a Siena), si invoca, nel nome del “bene comune”, l’aiuto del sindaco o di chi per esso quando una società sportiva cittadina attraversa una crisi ed è giusto che un primo cittadino si interessi, senza ovviamente poter entrare nella trattativa privata, ma certo monitorando affinchè sia salvaguardata la vita stessa della società (anche se in molti casi al sindaco viene pure chiesto di fare da advisor); altra cosa è l’intervento della politica nell’ottica del pane e circensi, che a Siena abbiamo vissuto. Poi mi verrebbe anche da fare un paragone, neppure troppo ardito: ma quando negli stadi di mezza Italia si espongono striscioni con minacce neanche troppo velate, le Procure di mezza Italia fanno fioccare avvisi di garanzie a destra e sinistra se quei presidenti o quei dirigenti che si sentono minacciati poi lasciano i propri incarichi o cedono le proprie società? Se Ponte se si è sentito turbato (a posteriori) sulla trattativa fa bene a cercare di tutelarsi. Se la magistratura riceve un esposto fa bene ad indagare. Se e se. Tutto giusto. Poi, però, c’è una consecutio storica. E quella (mi pare) che sia tutta un’altra cosa.  Chi vivrà, vedrà; come sempre.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Se e se

  1. antonio ha detto:

    approvo in pieno. solo a siena può accadere una cosa simile (parlo dell’indagine).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...