Il vademecum (e quattro ps)

Viste le premesse, andremo incontro ad una campagna elettorale cittadina (se non ci siamo già fino al collo….in tutti i sensi) piena di guano, con poche idee, poche proposte e tanti slogan. Senza dimenticare che di guano ne volerà parecchio. Per questo, entro breve, proverò a pubblicare il “Manuale del civico perfetto (o del perfetto civista)”. Viste le premesse (parte due) ci saranno una ventina di liste civiche al voto e quindi metterò a disposizione un bel vademecum per non far incorrere qualcuno in grossolani errori, peraltro facilmente smascherabili (per non dire spu…). Vedo già in giro resoconti, commenti, analisi che si mettono il vestitino del “perfetto civista”, ma si dimenticano le scarpe (o il cappello). Capita, s’intende. C’è di peggio, s’intende. Ma meglio prevenire che curare, come si dice.

Ps uno: Bebe Vio, una che con la malattia ha avuto a che fare, insegna a tanti: approfondire prima di parlare di vaccini (leggi qui).

Ps due: Il giornalismo ha le sue colpe se si demanda l’informazione a Striscia la notizia e alle Iene. Ma poi accade questo. (Iene).

Ps tre: Legato al “dibattito” di questi giorni: Toto’ Riina è in ospedale da quasi due anni. Sapevatelo.

Ps quattro: la legge elettorale non mi entusiasmava, ma le notizie che arrivano dal Parlamento, con un accordo fatto e saltato due giorni dopo, piacciono ancora meno. Poi non ci lamentiamo se i cittadini non vanno a votare: e vale per tutti, anche per il Movimento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il vademecum (e quattro ps)

  1. Simone Poli ha detto:

    Caro Lorenzini

    il vademecum potrà aiutare senz’altro lo stile personale (non correggerlo) , ma se avrà un indice e distinzioni comparative diventerà uno strumento generale per orientarsi utilmente nell’opera di discernimento.

    Se le avanzerà del tempo, al fine di ridurre la complessità e favorire l’intelleggibilità di vecchi e nuovi posizionamenti, le saremo grati di ricevere anche compressioni algoritmiche, facilmente applicabili.

    Non modi di pensare ovviamente, ma schemi interpretativi.

    Il massimo sarebbe poterla annoverare fra gli scienziati che “comprimono” le loro osservazioni in leggi e mostrano come dedurre da esse le osservazioni.

    Ma non chiederemo l’impossibile.

    • eliofanali ha detto:

      Caro Simone
      Lei mi sopravvaluta e la ringrazio di cotanta stima. Ma il manuale avra’ solo delle nozioni generali e non algoritmiche, tantomeno conterrà leggi e deduzioni successive. Servira’ – forse – per orientarsi, ma non ho la pretesa – che evidentemente qualcuno ha nel panorama cittadino – di dire quale sia la verità. Ecco – magari – sarebbe importante e fondamentale una cosa: la coerenza.
      Saluti
      Elio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...