L’analisi al momento (e un ps)

Torno sul sondaggio dell’ultimo post e pubblicato dal “Corriere di Siena”. Come scrivo sia sul quotidiano che su questo blog i risultati vanno presi con le molle, ma vi spiego qui perchè non è comunque un’ipotesi peregrina. Con tutti i “se e i ma” del caso, s’intende, compresi il cammino dei due (Piccini e Valentini che secondo le valutazioni del sondaggio potrebbero arrivare al ballottaggio) da qui alle elezioni, quello delle altre coalizioni, con i vari candidati e alleanze, oppure la possibilità (o meno) di confermare i voti presi nel 2013. Valentini prese il 39 per cento al primo turno; al momento potrebbe non ripetere quelle percentuali, sia per un “trascinamento” negativo a livello nazionale, sia per i problemi interni del Pd, sia per un giudizio generale sull’amministrazione. Ma anche per un semplice ragionamento matematico. Il Pd ha perso quasi tutte le alleanze, oltre a perdere qualche componente interna: Siena Attiva (9 per cento nel 2013) , Sel (5 per cento) che è confluita in Articolo Uno (quindi lontano dal Pd) e anche i Riformisti (2 per cento) non appaiono così vicini ai Dem. Al momento dunque Valentini e Pd sarebbero più o meno la medesima cosa, attorno al 25 per cento (attenzione comunque che il sondaggio dà il Pd più alto del sindaco). Si tratterebbe di capire chi può arrivare al secondo posto (o comunque intorno a quella cifra del 20-25 per cento) per giocarsi il ballottaggio (e poi magari vincere, vista la tendenza nazionale): ripeto, ancora una volta, che il sondaggio è stato fatto ad inizio estate, la situazione era un po’ diversa e quindi è d’0obbligo ribadire il concetto “al momento”. Piccini può aggregare attorno a se un movimento abbastanza trasversale, diciamo civico, da destra a sinistra per il suo passato di governo e opposizione, quindi non è inverosimile che riesca ad arrivare al secondo posto (pare stia lavorando a due liste); in questa fase l’avvocato De Mossi, se riuscisse a compattare tutto il “listone civico” sarebbe certo un competitor dell’ex sindaco, anche se in parte andrebbe a pescare sul medesimo elettorato: però avrebbe una certa “struttura”. Potrebbe essere interessante capire il movimento di Ups e Eugenio Neri che rispetto al 2013 può aver perso l’appoggio di diverse liste (quelle nel listone), ma che naviga su un consenso personale di cui tenere conto. Certo poi bisogna capire i movimenti per prima cosa del centrodestra: a livello nazionale Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega sono oltre al trenta per cento, anche se dimezzassero sarebbero comunque in grado di lottare per il secondo posto; stesso dicasi per il Movimento Cinque Stelle. Poi c’è Sinistra per Siena con Campanini, che comunque può fare un buon risultato (“rubando” consensi a sinistra) cosi’  come Cittadini di Siena (6 per cento nel 2013). Ricordo, del resto, che Valentini divenne sindaco con 12mila voti e dubito che a votare vadano più cittadini del 2013: insomma i votanti quelli sono, quindi su quelli si va a cascare.

Ps: Corriere Fiorentino in sciopero (leggi qui) per il mancato rinnovo di alcuni contratti a termine. Non ho letto grandissime prese di posizione, ad esempio dell’Ordine dei Giornalisti (non è una novità). Ordine peraltro domenica va al voto: non sappiamo assolutamente nulla su candidati, intenzioni, programmi. Segno che va tutto bene? Non direi. Ma evidentemente sbaglio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’analisi al momento (e un ps)

  1. Enrico Tucci ha detto:

    Visto che il totale deve fare 100 qualcuno rimarrà a secco. Probabilmente sarà il centrodestra dei partiti i cui voti alle amministrative saranno spartiti tra “listone”, Piccini e, perché no, qualche altra formazione civica che decidesse di presentarsi.

  2. Magico Vento ha detto:

    Capisco il dovere di riportare le notizie ma aldilà delle ipotesi, peregrine o meno, il sondaggio non dice o almeno tu non mi pare che lo riporti, come mai o perlomeno in base a cosa coloro che si sono espressi in tal senso rivoterebbero l’attuale Sindaco, Così come non sappiamo come mai tutti gli altri che compongono l’altra percentuale si affiderebbero a Piccini. ricordo che durante le Amministrative che incoronarono Franco Ceccuzzi Sindaco di Siena, il sottoscritto assieme ad altri si dette da fare per far incontrare tutti i candidati dell’epoca ( se non ricordo male erano sei) ad un tavolo a parlare e a confrontarsi sul futuro di Ampugnano. Non mi pare che questa esperienza sia stata ripetuta negli anni a venire…..Io non so chi saranno i candidati a sindaco nelle prossime Amministrative ma certamente da abitante di Siena mi piacerebbe conoscere il loro progetto certamente non fondato sulle certezze delle passato ( Fondazione, banca MPS, Finanziaria senese di Sviluppo ecc) che oggi rivestono solamente carattere marginale in una città che è obbligata a guardare oltre. Ecco…Come si comporta un sindaco del post disastro?

    • eliofanali ha detto:

      Mi scuso per la risposta in ritardo. Provo a riassumere
      1- Sul sondaggio: dipende da come viene impostato, difficile che indaghi “perchè” una persona gradisce questo o l’altro o rivoterebbe questo o l’altro. Il post sul blog e l’articolo sul “Corriere” riportano alcuni dati “giornalisticamente” appetibili, non si può certo riportare un intero sondaggio; ed in ogni caso sono abituato a riportare quello che ho verificato.
      2- ricordo quel confronto. Ma ricordo anche gli infiniti dibattiti fra i tantissimi candidati nel 2013, quindi direi che ti ricordi male. Nel 2013 ne contai almeno cinque/sei, cui aggiungere quelli precedenti alle primarie e quelli delle primarie del Pd, quelli relativi al ballottaggio. Il problema non sono i dibattiti in se stessi e se vengono o non vengano fatti, ma come e quello che si dice.
      3 – Conoscere la posizione dei candidati su quei temi sarebbe fondamentale

      Saluti
      Elio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...