Dove e quando?

Per lavoro stamani sono andato alla presentazione della candidatura a sindaco di Sergio Fucito, che correrà per Casapound a Siena. Prima volta che un’associazione di destra radicale si presenterà alle urne sotto la Torre del mangia. Lungi da me fare “endorsement” (cosa che peraltro non ho intenzione di fare per nessuno, tanto meno in una situazione politica – nazionale e locale – come quella che viviamo), ma alcuni spunti di riflessione sono da appuntare. Casapound e altri movimenti (più o meno apolitici, più o meno di destra, sinistra o centro) vanno ad inseririsi trattando di tematiche concrete: lavoro, giovani, povertà, raccolte alimentari, aiuti alle popolazioni terremotate, immigrazione. Dove è la sinistra in questi casi? Dove e quando la sinistra tratta di questi argomenti? Dove e quando la sinistra riesce a intercettare i bisogni concreti e quotidiani dei lavoratori, al di là del dibattito – certo legittimo – sulle grandi questioni nazionali e più o meno “filosofiche”? C’è un chiaro scollamento fra quello che è il tessuto sociale e le problematiche giornaliere che devono essere affrontate in un periodo di crisi economica (e sociale): senza demagogia e populismo, la politica e la sinistra devono tornare a parlare di questioni concrete, senza affidarsi alle grandi filosofie contemporanee e a valori che sono certo importanti, ma che poi vanno tradotti nel quotidiano. Non voglio prendere ad esempio il filosofo Diego Fusaro e le sue ultime dichirazioni che, dalla sinistra, lo avvicinano certo alla destra. Tuttavia alcune  le riflessioni vanno fatte: le alternative sono la cerscita di certi movimenti o la crescita dell’astensionismo. Molto più semplice di quanto si pensi. Scegliete voi.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Dove e quando?

  1. Saveriucciovostro ha detto:

    Ho paura che la sinistra non faccia la sinistra perchè in Italia storicamente non paga. Tutto qua, semplicemente (come direbbe qualcuno…).

    "Mi piace"

  2. Magico Vento ha detto:

    Domande legittime in una Siena molto diversa da quella di ieri. Nella Siena di ieri era facile fare la sinistra…..

    "Mi piace"

  3. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Il silenzio dei Candidati a Sindaco… Organizziamoci per la pernacchia in Piazza a Don Brunetto… E’ morto il Professor Sandro Forconi… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...