Movida e proibizionismo (e due ps)

Ci risiamo. La chiusura di un locale nel centro storico a Siena ha riaperto il “dibattito”, se di “dibattito” si può parlare. Provo a spiegarmi, come fatto altre volte. La premessa è la medesima: a me piacerebbe vedere il centro storico di Siena come le Ramblas di Barcellona, musica e locali; anche perchè io sto a San Prospero e non sarei toccato dalla “movida”. Se tutti ragioniamo così, però, non andiamo da nessuna parte. La seconda premessa è che vanno comprese le esigenze dei proprietari del locale (che peraltro il sottoscritto frequenta spesso), ma anche quelle di chi sta intorno. Il problema è che non si può avere una propria visione delle cose, ma ampliare la mente a trecentosessanta gradi. La cosa che più stona in tutto questo è la speculazione politica. Senza sapere quasi niente dell’argomento (comprese norme e regole, ma solo il “sentito dire” o, peggio, ciò che più ci aggrada, come sopra) si tira per la “giacchetta” un problema a seconda del proprio posizionamento; cioè si dà ragione adesso ai residenti, adesso ai commercianti, domani, magari, agli studenti, dopodomani ai lavoratori. Ed è preoccupante che questa navigazione ondeggiante possa arrivare da chi, per esempio, aspira ad amministrare la città. Su questo tema, forse più che su altri, ci vuole equilibrio: perchè, come ripeto ormai quasi allo sfinimento, sul centro storico di Siena (come di altre città simili) vertono più esigenze e spesso in contrasto con loro: studenti, esercenti, residenti, lavoratori ecc. Ed è il Comune – di concerto con altre istituzioni – che si deve prendere l’onere di tirale le fila; diventa difficile, però, parlarne se ogni volta che si chiude un locale si grida al “proibizionismo” e ogni volta che lo si tiene aperto si urla a “Siena come Scampia”.

Ps uno: ho trovato il candidato premier per il centrosinistra: è il Papa. (leggi qui)

Ps due: patentino per i social: da leggere con attenzione (qui).

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Movida e proibizionismo (e due ps)

  1. Pingback: QUALCOSA DI PIU’ (GENTE DI SIENA 35) | La Martinella di Siena

  2. Pingback: Editoriale de Il Santo – Ilaria nel Pese delle Meraviglie… Parla Monteleone sul caso Rossi… Vieni segretario comunale… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...