Indigestione

Valigette, spari nel vicolo, inseguimenti, festini, droga, escort e chi più ne ha, più ne metta. Mi sbaglierò (anzi, spero di sbagliarmi da un certo punto di vista), ma ho sempre più l’impressione che da una parte tutta questa “cagnara” sul caso David Rossi da una parte possa bollire l’opinione pubblica, creando dunque l’esatto inverso di coloro che pensano invece come queste “novità” mantengano viva l’attenzione e accessi i fari della società; dall’altra – come detto altre volte – creino un minestrone nella cui pentola si tende ad aggiungere sempre una verdura in più: invece di rendere il piatto più gustoso, confondono le già complicate idee alle papille gustative. Sono ancora convinto come la ricerca della verità passi da altre strade, qualcunque sia l’opinione sul caso e su come diavolo abbia fatto David Rossi a precipitare in quella drammtica notte del 6 marzo 2013. Il problema è che la società, nell’epoca dei social, mal digerisce un’informazione più riflessiva e meno urlata; a meno che, come nel caso delle “fake news”, prima o poi il minestrone non venga davvero rifiutato per palese indigestione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...