La rubrica dell’Elia: la monorotaia

Torna la “rubrica dell’Elia”, spazio libero gestito liberamente da Guido Elia. Spunti e riflessioni per il dibattito, come semrpe aperto a tutte le idee e a tutti i contributi.

“Ho venduto monorotaie a Brockway, Ogdenville e North Havenbrook; e perdinci ora queste sono persino sulla cartina!” Cit. Lyle Lanley ne “I Simpsons”.

È effettivamente irresistibile fare dell’ironia sull’inaspettata proposta del candidato sindaco De Mossi di realizzare una mini-tramvia sotterranea che colleghi la stazione con il parcheggio dello stadio: in primo luogo perché è difficile immaginare dove reperire i fondi, sendariamente perché la viabilità della stazione sembra già al limite per pensare di convogliarci ulteriore traffico, infine perché esiste già un collegamento tramite gli autobus che vanno in Piazza del Sale – peraltro gratuito per chi lascia la macchina al posteggio della stazione.
Tuttavia, ilarità a parte e prescindendo da quelle che fossero le effettive intenzioni di De Mossi, questa proposta un po’ eclatante potrebbe (e forse dovrebbe) fungere da innesco per una riflessione più ampia sul futuro urbanistico di una città che era all’avanguardia sotto questo aspetto ed ha invece disatteso molto di quanto era stato preventivato (spesso intelligentemente). Come ad esempio un viale a 4 corsie che portasse quanto più velocemente possible le autoambulanze al Pronto Soccorso, adesso ridotto per fare spazio ai parcheggi nella speranza di non rimanere bloccati in fila mentre si ha un attacco di cuore (anche questo sarebbe #sienacardioprotetta). Oppure come il vecchio progetto di completare la tangenziale collegando Siena Est con Siena Nord (di cui la strada fiume avrebbe dovuto essere la parte finale) che adesso è forse irrimediabilmente compromesso perché nel mezzo al percorso sono stati edificati dei quartieri. L’importanza di un’opera del genere credo appaia chiaramente ricordandosi i disagi creati dalla chiusura di via Peruzzi.
Personalmente, tra una battuta e l’altra dò volentieri il benvenuto alle tematiche relative all’urbanistica ed alla viabilità nel dibattito pubblico dei candidati, se non altro in questo campo la concretezza è essenziale.

“Una cittadina con del denaro è un po’ come un mulo con un forno a micro-onde: nessuno sa dove l’abbia preso e mi venga un colpo se saprà mai come usarlo” Ancora Lyle Lanley, a proposito della città di Springfield.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La rubrica dell’Elia: la monorotaia

  1. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Sprofondo Rosso per MPS (?)… PADOAN a Rapolano, il Vigni Trombato… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...