Troppa grazia, grazie

Da uno (forse) a tanti. Siena temeva di svegliarsi il 5 mattina senza parlamentari di “riferimento” e si trova invece con un sacco di onorevoli che saliranno i palazzi di Roma. All’inizio, con la defenestrazione di Dallai, si era temuto che nessuno avrebbe rappresentato la “senesità” (parolone) in Parlamento. Poi con la “calata” di Pier Carlo Padoan le prime rassicurazioni: “Rappresenterà (anche) Siena”, diventate quasi certezze, visto che difficilmente Padoan farà di nuovo il ministro, quindi potrà godersi qualche gitarella fra i colli del Chianti e le crete senesi, per cercare di capire cosa serva a questo territorio, anche fuori dalla campagna elettorale. Quindi dobbiamo aggrapparci a Susanna Cenni, nata a Monteroni e residente in Valdelsa, che conosce bene tutta la provincia (e esigenze relative). C’è un piccolo problema: da persona seria quale è, l’onorevole “spostata” anche sui territori della Valdera, dovrà occuparsi anche di quei cittadini ed elettori, perchè di solito dovrebbe funzionare così (immagino la Boschi, ad esempio, già pranzare con lauti piatti di speck). Non ci saranno problemi, però, perchè ci sono altri due parlamentari pronti a raccogliere le istanze dei senesi (oni). Luca Migliorino, contestatissimo dalla base degli attivisti senesi, eletto con ben 93 preferenze alla “parlamentarie-web” dei grillini e salito sul carro dei vincitori grazie al recupero proporzionale. E’ nato a Cosenza, ma è residente a Siena, qui vive e lotta insieme a noi. E come scordarsi della Lega, che elegge ben due “senesi”? Tiziana Nisi da San Gimignano, recuperata nel plurinominale al Senato nonostante la sconfitta con Riccardo Nencini e Claudio Borghi Aquilini, di origini senesi (dell’Aquila), anch’esso sconfitto da Padoan, ma poi recuperato con il plurinominale, già spesso da queste parti per campagna elettorale su Mps e affini. Quasi dimenticavo: abbiamo anche Salvatore Caiata (Cinquestelle), eletto certo in Basilicata, ma che fa spesso base a Siena. Non vedo di che preoccuparsi: Siena sarà più che rappresentata e i suoi interessi più che tutelati: a breve corsie triple sulla Siena Grosseto, ri-asfaltatura dell’Autopalio, treni che arrivano in orario. Per cominciare. Troppa grazia, grazie.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Troppa grazia, grazie

  1. Fulvio ha detto:

    Elio, ma te ce lo vedi Padoan fare il deputato? Per me tornerà velocemente al fondo monetario internazionale o in qualche banca d’affari.

  2. Pingback: Ahi ahi c’è Padoan (e tre ps, uno per Elio) | Il blog di Elio Fanali

  3. Pingback: E loro che fanno? | Il blog di Elio Fanali

  4. Pingback: Lo scopriremo solo vivendo…con Rousseau? | Il blog di Elio Fanali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...