Il caso Rossi e Mps diventano una storia per la televisione: arriva “La Balzana”

Riprendo il mio articolo uscito quest’oggi sul “Corriere di Siena”.

Il caso David Rossi, gli intrighi finanziari e di potere attorno al Monte dei Paschi, i misteri della città di Siena e dell’Italia, ma anche l’ambiguità umana, lo yin e yang che si confondono, si mescolano, appaiono e scompaiono. E’ l’idea alla base della serie “crime” pensata per la televisione da Visionair Media Production, un team creativo di giovani professionisti italiani, autori, registi e producer, con esperienza in ambito nazionale e internazionale. “La Balzana: una storia italiana di crimini e misteri”, questo è il titolo della serie scritta, che prende spunto dalla misteriosa morte dell’ex capo della comunicazione della banca più antica del mondo e costruisce una storia di finzione, dove il “crime” si unisce al giornalismo d’inchiesta: il thriller di David Fincher, l’indagine de Il caso Spotlight, la follia e la truffa di un film come The Wolf of Wall Street,  gli intrighi politici  di una serie italiana di successo come 1992, il tutto narrato con un susseguirsi di eventi e palpitanti sorprese. Il protagonista è un broker finanziario che tesse le trame all’interno di meccanismi economici mondiali. Un “ghost actor”.  La “Balzana” è lo stemma della città di Siena: bianco e nero, bene e male, bontà e malvagità che compongono ogni essere umano e che affiorano e scompaiono, a seconda del contesto, della situazione, delle opportunità. E’ proprio la condizione umana,  intrinseca in ogni personaggio della storia, che fa emergere la duplicità e l’ambivalenza in un racconto seriale avvincente ed emozionante. La storia si sviluppa dai primi anni duemila ai giorni nostri, in un mondo dove l’apparenza nasconde verità crude e dove la fantasia e la realtà si mescolano. La morte di David Rossi e il caso Monte dei Paschi, che con l’acquisizione di Banca Antonveneta di fatto sancisce il crollo finanziario di Mps. Siena, scrigno di tesori del Rinascimento, città del Palio, fra bellezze artistiche e vicoli medievali, è lo sfondo della prima parte della storia: diventa il simbolo di questa ambivalenza, che si allarga all’Italia e poi allo scenario internazionale.  Visionair Media Production si è interessata alle vicende del caso David Rossi e a quella del Monte dei paschi di Siena, creando un prodotto inedito che è in fase di presentazione ad alcune delle migliori case di produzione per trovare un’intesa e dare vita a una storia largamente trattata da giornali e libri ma che ancora non vede luce nel grande schermo o in adattamenti seriali.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...